menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pronto accordo di programma per l'integrazione degli alunni con disabilità

Il 2 aprile prossimo, alle ore 10.30, in Provincia a Brindisi, si procederà alla firma dell'accordo di programma 2013/2016 per l'integrazione scolastica e sociale degli alunni con disabilità

BRINDISI - Nel salone di rappresentanza dell’amministrazione provinciale di Brindisi, alla presenza del commissario straordinario, Cesare Castelli, il 2 aprile, alle ore 10.30, si procederà alla firma dell’accordo di programma 2013/2016 per l’integrazione scolastica e sociale degli alunni con disabilità frequentanti le scuole di ogni ordine e grado della provincia di Brindisi. In questa stessa occasione, si terrà una conferenza stampa al fine di illustrare benefici e garanzie che questo accordo permette di offrire agli alunni diversamente abili.

A sottoscrivere l’accordo, che avrà validità di tre anni, i dirigenti degli uffici di piano degli Ambiti Territoriali Sociali della Provincia di Brindisi, il Cesare Castellidirettore generale Asl/Niat, il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale oltre ai dirigenti scolastici degli istituti di ogni ordine e grado della provincia di Brindisi.  Lo scopo dell’accordo di programma è quello di portare a piena attuazione le leggi e le direttive internazionali, nazionali e regionali previste per l’integrazione culturale e sociale delle persone disabili.

L’accordo, in particolare, stabilirà l’impiego degli insegnanti di sostegno, favorirà l’utilizzo di volontari e la comunicazione fra scuola, famiglia, servizi sanitari e sociali locali, garantendo la partecipazione all’elaborazione del Piano Educativo Individualizzato per ogni soggetto capace di garantire un progetto di vita e di formazione coerente con le potenzialità individuali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento