Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Taxi, noleggi con conducente e abusi: dopo varie denunce, blitz dei vigili

I tassisti brindisini e i titolari di licenze di noleggio con conducente sono finiti al centro di un servizio di verifica disposto dal comando della polizia municipale di Brindisi, alla luce delle numerose segnalazioni ed esposti ricevuti negli ultimi tempi

BRINDISI – I tassisti e i titolari di licenze di noleggio con conducente brindisini e di altre province sono finiti al centro di un servizio di verifica disposto dal comando della polizia municipale di Brindisi, alla luce delle numerose segnalazioni ed esposti ricevuti negli ultimi tempi da parte di passeggeri ai quali sono state “applicate” tariffe diverse per lo stesso percorso. Questa purtroppo non è una novità è rappresenta uno dei punti deboli dell’immagine turistica della città, come è già stato recentemente denunciato in occasione del primo scalo di una nave da crociera di una compagnia tedesca. Turisti trattati come polli da spennare.

Perciò questa mattina tre pattuglie di vigili urbani hanno proceduto al controllo di diversi veicoli adibiti a servizio taxi e a noleggio con conducente. Otto le vetture fermate all’interno e all’esterno dello scalo, di cui sono state controllati non solo i documenti di circolazione ma anche le posizioni amministrative. Va precisato che, a differenza dei taxi, il servizio di noleggio con conducente (per esemplificare, in questo caso i minibus o le vetture che effettuano il trasporto su lunghe distanze nelle province che utilizzano l’Aeroporto del Salento) “si rivolge all’utenza specifica che avanza presso la sede del vettore apposita richiesta per una determinata prestazione a tempo o a viaggio”, spiega il comandante della polizia municipale Teodoro Nigro, e lo stazionamento deve avvenire nella rimessa del Comune che ha rilasciato la licenza.

Taxi all'Aeroporto del Salento-2Il bilancio del servizio: per due taxi sono in corso approfondimenti di polizia amministrativa sulla documentazione esibita; sono state comminate tre sanzioni da oltre 350 euro ciascuna per violazioni al codice della strada con sospensione delle carte di c circolazione da due a otto mesi; accertamenti in corso presso i Comuni di competenza per alcuni titolari di licenza di noleggio con conducente per accertarne le condizioni soggettive al momento dei controlli.

Da tenere presente, ricorda Nigro, che tra taxi e noleggio con conducente vi è una netta separazione di tipologia di servizio, ma a Brindisi pare – stando alle denunce ricevute dal comando della polizia locale – spesso avvengono sovrapposizione illecite.  Si spera che questi controlli avvengano giornalmente, altrimenti la situazione non cambierà mai.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi, noleggi con conducente e abusi: dopo varie denunce, blitz dei vigili

BrindisiReport è in caricamento