rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Corruzione e divulgazione di segreti d'ufficio, arrestato agente di polizia

Un agente di polizia di Brindisi in servizio alla Questura di Como è stato arrestato dalla Guardia di finanza in seguito a un'ordinanza di custodia cautelare emessa del gip di Como per corruzione e divulgazione di segreti d'ufficio

BRINDISI – Un agente di polizia di Brindisi in servizio alla Questura di Como è stato arrestato dalla Guardia di finanza in seguito a un'ordinanza di custodia cautelare emessa del gip di Como per corruzione e divulgazione di segreti d'ufficio. Il provvedimento è stato eseguito a Brindisi, dove il poliziotto, 53 anni, si trova in questi giorni.

Nell'indagine risultano indagate complessivamente una decina di persone, tra cui due ex poliziotti e soggetti legati a società comasche di investigazione privata e recupero crediti. Secondo l'accusa l'agente avrebbe venduto agli ex colleghi notizie riservate. L’inchiesta che ha portato all'arresto del poliziotto brindisino era nata assieme a quella che a fine marzo aveva portato all’arresto del comandante, del vicecomandante della Polizia stradale di Como e di altri due agenti, perchè coinvolti in un clamoroso giro di multe illegalmente cancellate e fatte sparire, oltre che per episodi in cui i poliziotti avrebbero abusato della divisa per vantaggio personale.

Complessivamente le persone indagate erano 26. Gli agenti coinvolti nell'inchiesta avrebbero omesso di notificare centinaia di contravvenzioni elevate con il sistema tutor lungo l’autostrada Milano-Bergamo, falsificando la banca dati. Tra le contestazioni, vi era anche l’uso di auto di servizio a scopi privati e la cancellazione di contravvenzioni per eccesso di velocità o divieto di sosta elevate ai danni degli stessi indagati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione e divulgazione di segreti d'ufficio, arrestato agente di polizia

BrindisiReport è in caricamento