rotate-mobile
Cronaca

I disagi dei pendolari: "Per raggiungere il mare si rischia di collassare"

"Viaggi impossibili sulla numero 4". E' iniziata la stagione calda e con essa i disagi di tutti coloro che raggiungono il litorale Nord attraverso i mezzi pubblici. La linea numero 4 (che collega l'ospedale Perrino alla litoranea) è diventata già oggetto di lamentela da parte dei cittadini

BRINDISI - “Viaggi impossibili sulla numero 4”. E' iniziata la stagione calda e con essa i disagi di tutti coloro che raggiungono il litorale Nord attraverso i mezzi pubblici. La linea numero 4 (che collega l'ospedale Perrino alla litoranea) è diventata già oggetto di lamentela da parte dei cittadini. I viaggi al suo interno sono stati già definiti “impossibili”. È l'estate è solo all'inizio.

“Questo pullman è l'unico mezzo che attraversa tutta la città e conduce a ridosso dei lidi e delle spiagge brindisine, di conseguenza rappresenta la thumb_4-2sola possibilità per un cittadino qualsiasi, privato di altri mezzi, per un anziano che va al mercato della frutta, per un ragazzo o per un turista, di raggiungere l'altro capo della città o fare un bagno al mare – si legge in una nota inviata da una lettrice e utilizzatrice dei mezzi pubblici – inevitabilmente d'estate c'è un sovraccarico di gente incollata l'un l'altra.

Tra sudore e odori sgradevoli questa corriera stracarica di donne, bambini, “vu' cumprà”, anziani, turisti e ragazzi percorre chilometri e chilometri. Ma tutto questo a quale prezzo? Il trasporto pubblico urbano dovrebbe essere un contributo sociale al cittadino, dovrebbe aggiungere e non togliere, eppure in questo caso é fortunato colui che riesce a non collassare”.
thumb_2-3

Dalla cittadina giungono anche “suggerimenti” e riflessioni: “Se le risorse economiche non sono propizie, evitiamo di aggiungere corriere dalla portata doppia di una normale alla linea 11 (che collega la stazione al centro commerciale Le Colonne) che rimangono quasi del tutto vuote, e spostiamole dove c'è necessità".

"Prima ancora dei bambini e delle donne è basilare preservare coloro che avanzano con l'età verso gli ultimi anni della loro vita nel modo più dignitoso possibile. Brindisi si impegna tanto per incrementare il turismo abbellendo sempre più il centro storico, per poi spaventare questa gente che è costretta a viaggiare su mezzi di trasporto pubblici in condizioni nauseabonde”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I disagi dei pendolari: "Per raggiungere il mare si rischia di collassare"

BrindisiReport è in caricamento