Cronaca

Maggioranza assente in commissione rifiuti. Intanto piovono multe

La maggioranza diserta in massa la riunione odierna dei capigruppo consiliari, richiesta dall'opposizione sul tema della raccolta dei rifiuti solidi urbani, che dopo il cambio di gestione è ancora in mezzo al guado malgrado le rassicurazioni

BRINDISI – La maggioranza diserta in massa la riunione odierna dei capigruppo consiliari, richiesta dall’opposizione sul tema della raccolta dei rifiuti solidi urbani, che dopo il cambio di gestione è ancora in mezzo al guado malgrado le rassicurazioni dell’amministrazione comunale, suscitando continue proteste da parte dei cittadini, mentre la differenziata registra una caduta libera proprio a causa della situazione.  Ma stamani nella sala dove si è riunita la commissione c’erano solo l’assessore comunale all’Ambiente, Antonio Monetti e il presidente del consiglio comunale Luciano Loiacono a ricevere i partecipanti: sei del centrodestra e il consigliere di Brindisi Bene Comune, Riccardo Rossi.

Cassonetti in una periferia urbana di Brindisi-2“L'assenza delle forze di maggioranza, nonostante ci sia da segnalare per onestà intellettuale la presenza dell'assessore al ramo, non ha permesso lo svolgersi della riunione, evidenziando il disinteresse o altri tipi di interessi di questa amministrazione Consales a discutere e trattare le reali problematiche della città e i disagi che i cittadini di Brindisi quotidianamente sono costretti ad affrontare”, dice il vice presidente del consiglio comunale, Pietro Guadalupi (Forza Italia). “I cittadini devono conoscere la realtà dei fatti da cui si evidenzia l'indifferenza totale alle loro necessità, ancor più, devono sapere che una conduzione sbagliata della raccolta potrebbe portare ad un maggiore innalzamento della tassa sui rifiuti, tenendo presente l'incombere della ecotassa”, conclude il consigliere comunale dell’opposizione.

Guano in una strada del centro storico di Brindisi-2Intanto, sempre in questa fase, è assai difficile capire chi tra i cittadini viola le norme perché costretto a ciò dai disservizi, ed i soliti trasgressori costantemente protagonisti di comportamenti incivili. Fatto sta che la polizia municipale è a caccia di violazioni in flagrante, e tra giovedì e oggi due pattuglie in borghese hanno verificato ben 45  “situazioni di abbandono anomalo”, specie fuori orario. I quartieri interessati sono stati quelli dei Cappuccini, Commenda, S. Chiara e Sant’Angelo. Gli appostamenti effettuati nei pressi dei cassonetti della indifferenziata posti negli snodi viari a maggior circolazione urbana “hanno evidenziato come sussista un vero e proprio viaggio del rifiuto domestico che transita dai quartieri in cui esiste la raccolta differenziata ai quartieri in cui tale metodo, al momento, non è presente”, spiega una nota dei vigili urbani.  I verbali contestati ad altrettanti cittadini sono stati 14 con sanzioni comprese tra i 50 e i 156 euro.

Sempre da parte della polizia municipale, continua anche l'azione di controllo del centro storico ad opera di alcune pattuglie anche in occasione dell'avvicinarsi delle festività natalizie. Come mostrano le foto si è proceduto ad individuare ed a segnalare alla nuova ditta di igiene urbana, in via Tarantini, Santa Barbara, Duomo e Lata con alcuni vicoli adiacenti, “la notevole quantità di guano anche sulla sede stradale costituente pericolo per gli stessi pedoni, specie all'acuirsi delle condizioni meteo di forte umidità. Come sempre preziose si sono rilevate le segnalazioni dei cittadini alla sala operativa del comando della polizia municipale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggioranza assente in commissione rifiuti. Intanto piovono multe

BrindisiReport è in caricamento