rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Il "San Giusto" perde acque di sentina nel porto: intervento immediato e bonifica

Affrontato tempestivamente e contenuto in un'area ristretta, sino alla bonifica effettuata nel giro di alcune ore da una impresa specializzata, uno sversamento di acque di sentina nelle acque del Seno di Ponente dalla nave anfibia San Giusto, unità integrata operativamente nella Brigata Marina San Marco

BRINDISI – Affrontato tempestivamente e contenuto in un’area ristretta, sino alla bonifica effettuata nel giro di alcune ore da una impresa specializzata, uno sversamento di acque di sentina nelle acque del Seno di Ponente  dalla nave anfibia San Giusto, unità integrata operativamente nella Brigata Marina San Marco. E’ l’ufficio stampa della Marina Militare a darne notizia.

“Questa mattina, all’interno della darsena del porto di Brindisi, si è verificato l’accidentale sversamento in mare di acque oleose di sentina da Nave San Giusto, ormeggiata presso la banchina Revel. Immediata la reazione del personale tecnico di bordo e della Stazione Navale di Brindisi che, grazie al tempestivo posizionamento di panne anti inquinamento, ha consentito di circoscrivere lo sversamento in un’area contenuta tra la nave e la banchina ove la stessa si trova ormeggiata”, si fa sapere in un comunicato.

“Il successivo intervento specializzato a cura della ditta Vetrugno Ambiente contattata da nave San Giusto ha quindi permesso di bonificare lo specchio d’acqua interessato dallo sversamento. Sono in corso gli accertamenti atti a chiarire le dinamiche dell’accaduto”, conclude la nota.  L’incidente è molto meno grave di quello del 27 giugno a Taranto, dove si è riversato in mare un notevole quantitativo di gasolio durante la bonifica di una conduttura da inertizzare nella base della Marina Militare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "San Giusto" perde acque di sentina nel porto: intervento immediato e bonifica

BrindisiReport è in caricamento