Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Allarme per la scomparsa di tre pescatori sportivi: trovati al largo dopo alcune ore

Ricerche in mare dalle prime ore del mattino di oggi di una imbarcazione di sei metri e mezzo con tre pescatori sportivi brindisini a bordo di cui non si avevano notizie dalle 7,30 circa. Il natante era salpato dalla Lega Navale. Sono stato trovati attorno alle 11

BRINDISI – Ricerche in mare dalle prime ore del mattino di oggi di una imbarcazione di sei metri e mezzo con tre pescatori sportivi brindisini a bordo di cui non si hanno notizie dalle 7,30 circa. La barca in vetroresina (costruita da un cantiere della provincia), spinta da un motore fuoribordo, era stata avvistata per l’ultima volta nella zona della “secca 48”, uno dei luoghi di pesca più frequentati sia dai pescatori a bolentino che da quelli che praticano la traina di fondo. Il natante è stato ritrovato attorno alle 11.

La notizia è stata confermata della Capitaneria di Porto: il comandante capitano di vascello Mario Valente ha coordinato le ricerche con tre motovedette della Guardia Costiera, impegnate assieme ad un elicottero dei Vigili del Fuoco e ad un mezzo navale  del distaccamento portuale dello stesso corpo. Il natante era uscito dalla Lega Navale, come già detto, per una battuta di pesca. Le condizioni del mare non sono proibitive ed il vento di maestrale è in attenuazione.

Non si riesce a capire al momento cosa possa essere accaduto. Lo spiegheranno i tre pescatori alla Capitaneria di Porto una volta rientrati alla base. I vigili del fuoco hanno riferito che la barca imbarcava acqua, era semiaffondata e la corrente di maestrale l'aveva spostata sensibilmente più a sud-est della "secca 48". Le condizioni delle tre persone a bordo, che erano in acqua, non sembrano gravi, ma probabilmente avranno bisogno di cure mediche per uno stato di ipotermia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme per la scomparsa di tre pescatori sportivi: trovati al largo dopo alcune ore

BrindisiReport è in caricamento