Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Due chili di droga, pistola e munizioni nel comodino: brindisino condannato

Tre anni ad Alessandro Liardi, arrestato il 17 gennaio scorso dai carabinieri: la difesa affidata all’avvocato Daniela D’Amuri ha chiesto il patteggiamento e ha ottenuto il trasferimento dal carcere ai domiciliari

La droga sequestrata dai carabinieri del Norm

BRINDISI – Due chili di hashish, più una pistola più 45 munizioni: la scoperta dei carabinieri in un’abitazione del quartiere Sant’Elia, a Brindisi, ha portato prima all’arresto di Alessandro Liardi, poi alla condanna alla pena di tre anni di reclusione per il brindisino.

LIARDI Alessandro, classe 1981-2-2-2Liardi (nella foto), 34 anni, ha chiesto e ottenuto di patteggiare dopo essere finito in carcere lo scorso 17 anni e oggi il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, Tea Verderosa, si è pronunciato sulla pena concordata tra le parti, da un lato il pubblico ministero Pierpaolo Montinaro, e dall’altro il difensore Daniela d’Amuri.

La penalista ha chiesto al gup l’attenuazione della misura, in considerazione del fatto che Liardi ha trascorso tre mesi in carcere, e ha ottenuto il trasferimento del brindisino ai domiciliari.

FOTO ARRESTO LIARDI (4)-2-2-2Se il 34enne ha chiuso con il patteggiamento il conto con la giustizia, le indagini proseguono perché i carabinieri del Norm di Brindisi, al comando del tenente Luca Colombari, coordinanti dal comandante della compagnia Luca Morrone, vogliono risalire a chi quella droga l’ha fornita e definire la provenienza dell’arma.

In sede di convalida, quando Alessandro Liardi ha avuto la possibilità di fornire al giudice per le indagini preliminari la sua versione dei fatti, ha ammesso gli addebiti senza aggiungere altro. I militari erano sulle tracce del brindisino da giorni, nell’ambito di un’attività volta a prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere Sant’Elia.

Hanno notato un movimento di persone, ne hanno seguita una su per le scale di un condominio di via Leonardo da Vinci e sono arrivati all’abitazione di Liardi per la perquisizione all’ora di pranzo.

FOTO ARRESTO LIARDI (3)-2-2-2Sono stati trovati: 20 panetti di hascisc del peso complessivo di due chilogrammi, 98 grammi sfusi; una pistola con matricola abrasa modello Walther Ppk calibro 7,65 ompleta di due caricatori; 45 proiettili per pistola calibro 7,65; 1200 euro in banconote, somma ritenuta provento di attività illecite.  Tutto posto sotto sequestro


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due chili di droga, pistola e munizioni nel comodino: brindisino condannato

BrindisiReport è in caricamento