Cronaca

“Autobus della Stp parcheggiato sul marciapiede”

La segnalazione su Facebook: "L'autista forse è sceso per andare al bar". Verifiche della Società Trasporti Pubblici che nei giorni scorsi ha adottato provvedimenti disciplinari nei confronti dei conducenti sorpresi al telefono

BRINDISI – “Un autista della Stp ha parcheggiato l’autobus sul marciapiede: dove sono i controlli annunciati dalla società? E soprattutto che fretta aveva il conducente per posteggiare il quel modo?”

La foto con il corredo di interrogativi è stata postata oggi (domenica primo maggio) su Facebook  poco dopo le 13, da alcuni residenti di viale Aldo Moro, a Brindisi, dopo aver visto il mezzo della linea numero 9 fermo nei pressi di un’edicola che si trova vicino alla scuola media Marzabotto. Ed è stato un susseguirsi di commenti di “condanna” della condotta tenuta dall’autista della Società Trasporti Pubblici di Brindisi.

“Bell’esempio”, si lascia scappare chi sostiene di aver assistito alla scena. “L’ho visto parcheggiare sul marciapiede e poi scendere: ora è anche possibile che il conducente non fosse in servizio o perché aveva appena terminato il turno oppure perché doveva ancora iniziare, fatto sta che sul marciapiede non è possibile parcheggiare. Lo sanno tutti, qualcuno evidentemente no”.

“Dove sono i controlli annunciati dai giorni scorsi dalla Stp?”, chiedono altri. “Parlano tutti di voler cambiare la città, ma i per i cambiamenti di strada da fare ce n’è ancora molta vista questa fotografia”.

“L’autista deve aver avuto così tanta fretta che non si è affatto preoccupato del parcheggio: si vede che aveva appuntamento con qualcuno”, aggiungono in maniera sarcastica altri. “Dove era diretto? Non è che è andato al bar o in qualche negozio?”. Dall’altra parte della strada ci sono alcuni esercizi commerciali.

Dove sia andato, lo sa solo lui, l’autista del bus fotografato sul marciapiede di viale Aldo Moro. Certo è che il parcheggio documentato dallo scatto è da bocciare.

Spetta alla Stp valutare la condotta del dipendente e accertare se fosse o meno in servizio, per verificare se ci siano o meno i presupposti per avviare un procedimento disciplinare come è stato fatto nel caso di conducenti di linea sorpresi al telefono mentre erano al volante. L’ultimo trasgressore è stato identificato qualche giorno fa ed è stato sospeso dal servizio con conseguente decurtazione dei giorni dallo stipendio mensile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Autobus della Stp parcheggiato sul marciapiede”

BrindisiReport è in caricamento