menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trentaquattro studenti brindisi al Young business talents

Alla fase finale del simulatore d'impresa che permette ai giovani di prendere decisioni all'interno di un'azienda sono stati ammessi 34 ragazzi dell'Itc Salvemini di Fasano e del Liceo polivalente statale Don Quirico Punzi di Cisternino

BRINDISI - Ci sono anche studenti della provincia di Brindisi tra i partecipanti alla fase di recruiting delle scuole italiane per Young Business Talents, simulatore d’impresa che permette ai giovani di prendere decisioni all’interno di un’azienda: sono stati ammessi 34 ragazzi dell'Itc Salvemini di Fasano e del Liceo polivalente statale Don Quirico Punzi di Cisternino. Com’è ormai consuetudine – il progetto è giunto alla quarta edizione – i ragazzi sono invitati a partecipare a una competizione nazionale la cui finale si disputerà a Milano, presso Palazzo Mezzanotte, venerdì 5 maggio in un evento full-day organizzato dal main sponsor Nivea.

I numeri di questa edizione sono eccellenti: si sono iscritti 3883 ragazzi (in aumento di oltre l’11% rispetto allo scorso anno), che daranno vita a 1124 gruppi – altrimenti detti “aziende virtuali” – in gara (nella precedente edizione erano 1041). Dalla Puglia provengono 398 studenti. Da segnalare che nel rapporto YBT Italia edito lo scorso marzo la Puglia emerge come area a grande preferenza imprenditoriale da parte dei giovani, che al 48% hanno dichiarato di preferire per il loro futuro un'attività in proprio, preferibilmente nel settore industria (34,21% – il dato più alto in Italia). Estremamente positiva anche l'attitudine internazionale dei giovani dell'area, che all'88,16% si sono dichiarati disponibili a trasferirsi all'estero per lavoro.

Questa quarta edizione di Young Business Talents è la prima a tenersi in Italia dopo l’entrata in vigore della nuova legge di riforma n° 107/15 (altrimenti detta “la buona scuola”), che all’art. 1 dal comma 33 al comma 44 introduce e regolamenta l’obbligo di alternanza scuola-lavoro per tutti gli alunni del triennio delle scuole secondarie di secondo grado nella misura di 200 ore nei licei e 400 ore negli istituti tecnici e professionali, fruibili anche durante il periodo di sospensione dell’attività didattica e all’estero.  L’utilizzo del simulatore e la partecipazione al concorso valgono 120 ore nel contesto del programma Impresa Formativa Simulata. 
La competizione si svolge anche in Spagna, Messico, Portogallo e Grecia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Attualità

    Il finanziamento della Regione per rifare il look alla periferia nord

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento