Colpi di fucile contro i ladri ma sono operai Enel. Denunciato 80enne

Spara con l'intenzione di mettere in fuga i ladri ma in realtà sono operai Enel. Viene, quindi, denunciato per esplosioni pericolose.

CISTERNINO - Spara con l'intenzione di mettere in fuga i ladri ma in realtà sono operai Enel. Viene, quindi, denunciato per esplosioni pericolose. Protagonista di questa vicenda un 80enne, incensurato di Cisternino. L'uomo abita in contrada Castel Pagano. La notte scorsa è stato svegliato da alcuni rumori provenienti dall'esterno.

Convinto si trattasse di ladri, considerato che i furti ormai sono all'ordine del giorno, ha imbracciato il suo fucile da caccia, regolarmente detenuto e senza esitazioni si è diretto sull'uscio di casa sparando nel buio verso l'esterno. A provocare i rumori “sospetti”, però, erano alcuni operai dell'Enel impegnati a riparare una linea elettrica. Sul posto, quindi, è intervenuta una pattuglia dell’arma che ha sequestrato il fucile e denunciato l’anziano cacciatore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con arresto, denunce e ritrovamento di auto rubata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento