Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Comune di Brindisi, dirigenti azzerati: tutti i settori al segretario generale

Prima decisione del commissario Giuffrè per riorganizzare la struttura amministrativa: solo a Mirella Destino confermata la titolarità dei Tributi e delle Finanze, gli altri funzionari cedono le competenze nelle mani di Giuseppe Salvatore Alemanno. L’avvocato responsabile anche della Polizia municipale

BRINDISI – Ventiquattro ore di permanenza a Palazzo di città, hanno portato il commissario prefettizio Santi Giuffrè a  ritenere necessario azzerare i vertici della struttura amministrativa del Comune di Brindisi: tutti i settori sono stati affidati al segretario generale Giuseppe Salvatore Alemanno, temporaneamente, compresa la direzione del Comando della polizia municipale. Alla decisione fanno eccezione unicamente i settori Finanze e Tributi, confermati sotto la responsabilità di Mirella Destino. Si tratta di un passo che si presenta propedeutico alla riorganizzazione interna delle ripartizioni di Palazzo di città, in linea con il principio della “rotazione” che lo stesso Giuffrè, insediatosi ufficialmente nella mattinata di martedì 30 maggio, ha anticipato nel corso della sua prima conferenza stampa con i giornalisti.

Il municipio di Brindisi-5

L’obiettivo dichiarato è rendere il Palazzo trasparente e creare una squadra che possa lavorare nei prossimi 11 mesi, fermo restando il vincolo dell’ordinaria amministrazione che, nel caso di Brindisi, sembra avere un’accezione particolare posto che il capoluogo ha ereditato una serie di emergenze. I rifiuti, in primis, dove si sommano le decisioni assunte dall’Amministrazione centrista di Angela Carluccio, caduta per effetto delle dimissioni in blocco di 17 consiglieri comunali e prima ancora quelle del governo trainato dal Pd con Mimmo Consales sindaco.

Al momento, non è stato comunicato, per lo meno non ufficialmente, la durata del nuovo assetto che vede il commissario Alemanno titolare dei seguenti settori: Affari generali, Attività produttive, Servizi demografici e decentramento, Servizi sociali, Politiche educative, Sport e Teatro, Uffici del Consiglio comunale, servizi Enti e Partecipate, responsabile trasparenza, Università, uffici di Gabinetto, servizi Turismo, cultura e spettacolo, Risorse umane, Polizia municipale, Affari legali, Contratto, Trasporti, Patrimonio e casa, Beni Monumentali, Espropri, Protezione civile, Lavori pubblici, Impiantistica sportiva, Energia, Impianti, Urbanistica, Risanamento ambientale, Igiene urbana.
Secondo indiscrezioni, è probabile che la prossima settimana, il commissario intervenga con una divisione dei compiti che potrebbe riportare alla guida dell’ufficio di Gabinetto Angelo Roma, sostituto dall’ex sindaca Carluccio con Nicola Zizzi. Come vice segretario potrebbe tornare Costantino del Citerna. I due dirigenti, come si ricorderà, hanno impugnato il decreto sindacale e il giudizio risulta pendente.

Alemanno, arrivato a Palazzo di città, dopo l’uscita di Paola Giacovazzo, ha relazionato per la sindaca Carluccio sui compensi Aro, vale a dire sulle indennità liquidate ai sei componenti dell’Ufficio dell’ambito territoriale ottimale dei rifiuti sostenendo la legittimità degli importi. Carluccio, invece, ne ha chiesto la restituzione in virtù del principio della onnicomprensività mettendo in modo un meccanismo di verifica che costituisce oggetto di indagine della Digos. Proprio ieri il capo della Digos, Antonio Caliò, ha incontrato Giuffrè.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Brindisi, dirigenti azzerati: tutti i settori al segretario generale

BrindisiReport è in caricamento