Cronaca

Comune di Brindisi, si torna in Consiglio dopo la manovra in Giunta

Convocazione il 26 ottobre per le surroghe dei consiglieri Cor nominati assessori, Di Donna e De Maria: in Assise entrano Miggiano, ex titolare della Programmazione economica, e Luca Volpe. Prima volta in Aula anche il vice sindaco Silvestre: dalla sinistra di Rossi e del Pd interrogazioni sui rifiuti e i rapporti con Ecologica. Impegno contro il gioco d’azzardo

BRINDISI – Si torna in Consiglio comunale, a Brindisi, dopo la manovra in Giunta con la nomina del vice sindaco e la staffetta interna ai Cor: il 26 ottobre, data della convocazione “urgente” sarà il debutto in Aula dell’avvocato Francesco Silvestre e di Raffaele De Maria e Michele Di Donna, entranti nella squadra di governo di Angela Carluccio.

La giunta Carluccio bis-2La campanella di inizio lavori suonerà alle 9. In scaletta, vale a dire nell’ordine del giorno, ci sono 19 argomenti da trattare, tra i quali sono in evidenza quelli che attengono alla gestione dei rifiuti, materia complessa affidata a Silvestre che per la prima volta sarà chiamato a rispondere alle interrogazioni presentate dalla sinistra, da Riccardo Rossi che lui stesso ha votato, al Pd che chiede spiegazioni anche per il servizio di ristorazione scolastica. In questo caso rispondere l’assessore Maria Greco.

Quanto ai rifiuti, le domande attengono al servizio di raccolta differenziata attualmente affidato alla società Ecologica Pugliese, dopo l’inserimento di nuovi servizi, con appendice di contenziosi sul piano amministrativo per le ordinanze sindacali annullate dal Tar, così come su quello civile in ordine alle sanzioni per mancato rispetto del capitolato. E c’è anche un capitolo che si riferisce ai ritardi nel pagamento degli stipendi lamentati dai lavoratori.

In apertura dei lavori, ci sarà la surroga dei consiglieri dei Conservatori e riformisti entrati in Giunta per effetto della staffetta tutta interna: lascia lo scranno dell’Aula consiliare per occupare quelli riservati all’esecutivo Raffaele De Maria (che era il capogruppo), diventato titolare della delega alle Attività produttive, lasciata da Cosimo Laguercia che secondo indiscrezioni dovrebbe tornare nel Consorzio di Torre Guaceto. Al suo posto, subentra Luca Volpe, alla sua prima esperienza politico-amministrativa.

L’altro nuovo assessore dei Cor è Michele Di Donna, responsabile della Programmazione economica, ereditata da Marina Miggiano che entra in Consiglio con il ruolo di capogruppo. Stando ai risultati delle scorse amministrative l’avvocato Miggiano è stata la prima dei non eletti.

Tra gli argomenti c’è anche la richiesta di un impegno per contrastare il gioco d’azzardo: la richiesta arriva dal Movimento Cinque Stelle e dai consiglieri del gruppo Democratici di Brindisi, con Luciano Loiacono. In elenco anche il Consorzio di Torre Guaceto, l’istituzione delle commissioni consiliari e il comitato di governance delle società e degli enti partecipati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Brindisi, si torna in Consiglio dopo la manovra in Giunta

BrindisiReport è in caricamento