Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Rifiuti in ospedale, la Asl fa causa al Comune di Brindisi

“Grave inadempimento contrattuale per la raccolta di vetro, carta e plastica all’interno del Perrino”: l’azienda sanitaria chiede 67mila euro più interessi. E l’Amministrazione chiama in giudizio la società Monteco, ex titolare del servizio

BRINDISI – Rifiuti per l’ennesima volta al centro di un nodo legale che dovrà essere sciolto dai giudici del Tar: da un lato c’è la Asl e dall’altro il Comune di Brindisi e nel mezzo la raccolta di vetro, carta e plastica all’interno dei reparti dell’ospedale Perrino, nel periodo in cui la gestione era affidata alla società Monteco.

La direzione della Asl di BrindisiL’Azienda sanitaria locale ha citato in giudizio l’Amministrazione comunale del capoluogo sostenendo che la stessa sia colpevole di “grave inadempimento” e per questo ha chiesto una sentenza di condanna, dopo aver ricordato che il Comune è “tenuto ad espletare la raccolta e lo smaltimento del materiale all’interno del presidio ospedaliero”. Contenzioso che va avanti da cinque anni.

L’atto di citazione, il primo, risale al 31 marzo 2011 davanti al Tribunale ordinario di Brindisi al quale gli avvocati della Asl chiedevano anche una pronuncia di condanna al pagamento della somma di 67.120 euro e 44 centesimi oltre agli interessi legali “dal mese di giugno 2010 sino all’integrale soddisfo, nonché al rimborso dei costi sostenuti dall’Azienda sanitaria da febbraio 2011 in poi”. Al conto, vanno aggiunto le spese legali.

Il Comune si è costituito in giudizio con gli avvocati interni i quali, prima di tutto, hanno eccepito il difetto di giurisdizione. in occasione della prima udienza è stata chiamata in causa la società Monteco, all’epoca affidataria del servizio di nettezza urbana per conto dell’Amministrazione cittadina. E a sua volta Monteco, tramite i suoi legali, sollevava la stessa eccezione relativa  alla giurisdizione.

Il giudice unico del Tribunale di Brindisi ha effettivamente riconosciuto il difetto in favore del Tar e si arriva ai giorni nostri, perché la Asl ha “riesumato” l’atto di citazione per proporlo davanti alla sezione di Lecce chiamando in causa Comune e Monteco. E da Palazzo di città continuano a fare opposizione con gli avvocati interni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti in ospedale, la Asl fa causa al Comune di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento