menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cantiere abusivo in campagna: sequestro e denuncia

Sigilli del Corpo forestale dello Stato ad un cantiere edile in località Formosa, a Sud del capoluogoo. Gli operai impiegati nei lavori edili non risultavano assunti e registrati alla Direzione Territoriale del Lavoro

BRINDISI - Sigilli del Corpo forestale dello Stato ad un cantiere edile in località Formosa, nelle campagne a Sud del capoluogo. Durante un pattugliamento in zona, lungo strade comunali che si internano fra i campi lungo la linea ferroviaria per Lecce, gli agenti del Comando Stazione di Brindisi hanno notato degli operai al lavoro nella costruzione di un fabbricato, i cui muri raggiungevano i tre metri. All’ esterno del cantiere non vi era il prescritto cartello indicatore dei titoli abilitativi.

Dopo gli opportuni accertamenti, i lavori di edificazione della casa risultavano non autorizzati; veniva quindi identificato il proprietario, G.M., di anni 35, di Brindisi, denunciato alla Procura della Repubblica di Brindisi per violazione dell’ art. 44 del D.P.R. 380/2001 (testo unico sull’ edilizia) per attività edilizia in assenza del prescritto permesso di costruire. L’ area del cantiere è stata sottoposta a sequestro preventivo, ad evitare che i lavori abusivi proseguissero, affidandone la custodia al padre del proprietario.

Contestualmente, si è accertato che gli operai impiegati nei lavori edili non risultavano assunti e registrati alla Direzione Territoriale del Lavoro, a cui pertanto è stato segnalato l’ episodio per gli opportuni provvedimenti nei confronti del datore di lavoro.

L’ area a Sud della città di Brindisi è costantemente pattugliata dagli agenti della Forestale, in quanto da tempo evidenzia numerose e diffuse criticità ambientali, dall’ abbandono di rifiuti alla loro combustione illecita, abusi edilizi, bracconaggio, furti nelle campagne, furti di energia elettrica; l’ impegno è massimo, anche se gli uomini a disposizione sono pochi. La collaborazione dei cittadini, nel segnalare le situazioni di illegalità, possibilmente nell’ immediatezza, sono sempre un grande aiuto per la polizia ambientale, oltre che un concreto segno di coscienza civica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento