rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Distretto urbano del commercio, in arrivo 90mila euro

Fondi della Regione Puglia per la valorizzazione delle attività economiche e la prevenzione della criminalità: 40mila euro a fondo perduto per quelle tecnologiche. Punto interrogativo sul Natale

BRINDISI – Novantamila euro in arrivo per il Distretto urbano del commercio di Brindisi, nato dall’intesa tra il Comune e le associazioni di categoria con l’obiettivo di dare ossigeno alle attività in affanno da anni. Complice la crisi, l’apertura di ipermercati e l’assenza di parcheggi nella zona del centro.

I fondi sono stati riconosciuti dalla Regione Puglia, su richiesta della struttura commissariale di Palazzo di città, con una previsione di 40mila euro a fondo perduto per le attività di innovazione tecnologica. L’associazione del distretto urbano del commercio di Brindisi si chiama “Brundisium”, ha sede in Brindisi, in Piazza Matteotti 1, e ha durata sino al 31 dicembre 2050. Non ha fini di lucro e si propone di: “dare piena attuazione all’accordo territoriale e al programma di intervento del distretto urbano del commercio; adottare tutte le opportune iniziative di promozione e di marketing al fine di generare attrattività, di valorizzare le attività economiche presenti sul territorio; migliorare l’accessibilità allo stesso distretto; migliorare la qualità degli spazi pubblici e la loro fruibilità con interventi leggeri di riqualificazione urbana; sviluppare una politica di comunicazione integrata così come attività di formazione, culturali, promozionali ed eventi”. E ancora: “aumentare il livello di sicurezza  adottando misure orientate alla prevenzione e controllo dei fenomeni di microcriminalità; costruire un sistema di governance, di competenze e di conoscenze per lo sviluppo del distretto”.

Soci fondatori sono il Comune di Brindisi, Confcommercio Imprese per l’Italia Puglia, Confesercenti Puglia; ordinari si considerano i “firmatari dell’accordo territoriale e le associazioni di categoria e professionali ammesse dal consiglio direttivo a seguito di bando di manifestazione di interesse per la partecipazione alle attività del distretto urbano del commercio”.

Assume la qualità di presidente dell’associazione il rappresentante legale del Comune di Brindisi o un delegato da lui designato: rappresenta l’associazione ad ogni effetto di legge e statutario; ha potere di firma e può delegare; convoca e presiede le riunioni del consiglio direttivo; ha facoltà di agire e resistere in giudizio e nomina avvocati e procuratori alle liti; convoca l’Assemblea dei Soci su iniziativa del Consiglio Direttivo.

Resta, al momento, il punto interrogativo sul Natale 2017: luminarie e iniziative per i più piccoli ci saranno?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distretto urbano del commercio, in arrivo 90mila euro

BrindisiReport è in caricamento