Cronaca

Furto di energia elettrica per 13mila euro: arrestata

A San Pietro Vernotico scoperta una donna di 53 anni che aveva allacciato abusivamente la sua abitazione all’Enel. Dopo la convalida è stata rimessa in libertà

SAN PIETRO VERNOTICO – Energia elettrica per l’abitazione a sbafo: furto, in una sola parola, costato l’arresto in flagranza di reato per una donna di 53 anni, residente nel comune di San  Pietro Vernotico.

La donna (L.R, le iniziali di nome e cognome) è finita nelle maglie dei controlli posti in essere dai carabinieri della stazione, in stretta collaborazione con i funzionari della società Enel.

Nella sua abitazione, i militari hanno scoperto che l’energia elettrica arrivava in maniera non regolare perché c’era stato un allaccio abusivo alla rete dell’Enel distribuzione. Da qui la contestazione di furto aggravato e l’arresto.

Stando alla prima stima del danno a carico dell’Enel, il consumo abusivo sarebbe andato avanti nel tempo, evitando in tal modo il pagamento di quasi 13mila euro in bolletta.

La donna ha ottenuto la libertà in seguito all’interrogatorio davanti al gip che convalidato l’arresto, essendoci stati tutti i presupposti, ma ha concesso la scarcerazione tenuto conto del suo status di incensurata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di energia elettrica per 13mila euro: arrestata

BrindisiReport è in caricamento