menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Doppia rapina, parrucchiere prese di mira: condannato a due anni e mezzo

Processo in abbreviato per Pasquale Iacobazzi, 27 anni, di Brindisi, arrestato dagli agenti della sezione Volanti il 18 ottobre scorso per un colpo tentato e un altro consumato in due saloni del quartiere Commenda.Interrogato dal gip aveva chiesto scusa

BRINDISI – E' stato condannato a due anni e sei mesi di reclusione il brindisino Pasquale Iacobazzi, 27 anni, arrestato dopo aver preso di mira due saloni per parrucchiere a distanza di pochi minuti, nel quartiere Commenda del capoluogo.

iacobazzi-2-2-2-2-3La sentenza di condanna è stata pronunciata dal giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Brindisi, Tea Verderosa, davanti al quale è stato incardinato il processo con rito abbreviato ottenuto dall’avvocato Giuseppe Guastella. Il sostituto procuratore Francesco Vincenzo Carluccio aveva chiesto la condanna a tre anni e quattro mesi.

I fatti oggetto delle contestazioni si riferiscono a quanto accadde il pomeriggio del 18 ottobre 2016, quando Iacobazzi venne arrestato dagli agenti della sezione Volanti, diretti dal vice questore aggiunto Alberto D’Alessandro. Prima fece irruzione nel salone "Mary parrucchieri" di via Remo, cercando di forzare la porta di ingresso chiusa a chiave. Dopo piombò nel salone "Parrucchiere da Maria Pia" in via Sicilia e qui  riuscì a portare via una borsa di una cliente e il denaro custodito in cassa, dopo aver minacciato le donne con un coltello. 

Venne fermato nei pressi del parco Di Giulio, nel parcheggio del supermercato Eurospar di via Di Vittorio, e portato in carcere. In occasione dell’udienza di convalida, chiese scusa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento