rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Erchie / Via Giuseppe Grassi

In migliaia a Erchie per Santa Lucia, disposte misure di sicurezza

Migliaia di pellegrini a Erchie per l'esposizione solenne delle reliquie di Santa Lucia, giunte da Venezia il 23 aprile scorso. L'amministrazione comunale al fine di garantire massima sicurezza al flusso continuo di fedeli, ha istituito il Centro operativo comunale

ERCHIE – Migliaia di pellegrini a Erchie per l’esposizione solenne delle reliquie di Santa Lucia, giunte da Venezia il 23 aprile scorso. L'amministrazione comunale al fine di garantire massima sicurezza al flusso continuo di fedeli, si sono registrati già 15mila visitatori, ha istituito il Centro operativo comunale.

I resti della santa sono esposti alla venerazione nel santuario a lei dedicato situato in via Giuseppe Grassi in pieno centro, e vi resteranno fino al due maggio prossimo. 

Il Centro operativo comunale, istituito con ordinanza n.38/2014, ha sede centrale, invece, nelle sale di Palazzo di Città, a poche centinaia di metri dal santuario. In particolare sono state attivate quattro funzioni: “Pianificazione del territorio”, “Sanità”, “Volontariato” e “Viabilità”. È stato allertato, inoltre, il coordinamento provinciale delle associazioni di Protezione Civile, presieduto dal dott. Giannicola D’Amico, e il servizio 118 della Asl Brindisi diretto dal dott. Leone. In loco è presente il dott. Giampaolo Sorrentino del Dipartimento nazionale della Protezione civile che supervisiona il presidente della locale Prociv Arci, Francesco Dell’Atti, responsabile della funzione “volontariato”.

In pochissimi giorni il santuario di Santa Lucia (i resti sono giunti il 23 aprile scorso) è stato meta di migliaia di fedeli che, dallei fedeli in piazza a Erchie-2 sei del mattino fino alle undici di sera, hanno creato un via vai continuo che ha letteralmente invaso il paese. I servizi ricettivi di Erchie sono stati presi d’assalto lavorando senza sosta per soddisfare al meglio le esigenze dei pellegrini. Sono state anche attrezzate aree all’aperto per momenti di ristoro e picnic.

Le messe, celebrate ogni ora e con una media di tremila partecipanti, si stanno svolgendo sia all’interno della chiesa sia all’aperto per accogliere in sicurezza il maggior numero di persone. Le celebrazioni religiose stanno coinvolgendo anche i sacerdoti che accompagnano i gruppi provenienti dalle parrocchie di tutta Italia tanto da concelebrare le liturgie con i rappresentanti del clero locale. Si contano pullman provenienti dalle vicine Brindisi, Lecce, Taranto e Bari, ma anche dalla Basilicata, dal Veneto e dalla Germania.

Negli scorsi giorni le presenze più significative si sono registrate durante la messa dedicata ai disabili, anziani e malati (che hanno potuto fruire di una piazza senza barriere architettoniche) e in occasione della celebrazione in onore dei nuovi Santi, Wojtyla e Roncalli.

Soddisfatto del lavoro dei volontari il sindaco di Erchie Giuseppe Marcheriti: “Sono pienamente soddisfatto dell’operato del C.o.c. I responsabili e tutte le associazioni coinvolte stanno rendendo pieno servizio alla comunità locale e a tutti i convenuti, superando anche le funzioni proprie e offrendo prestazioni aggiuntive ai pervenuti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In migliaia a Erchie per Santa Lucia, disposte misure di sicurezza

BrindisiReport è in caricamento