menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione e violazioni dei domiciliari: tre arresti, un brindisino sorpreso al bar

Controlli dei carabinieri tra Brindisi e Torre Santa Susanna nella giornata di ieri

BRINDISI - Controlli dei carabinieri tra Brindisi e Torre Santa Susanna e arresti per evasione e violazione dei domiciliari. I militari della Stazione di Brindisi Casale hanno tratto in arresto Giovanni Giovanni, 40 anni, e lo hanno accompagnato nel carcere di Lecce in esecuzione di un'ordinanza del Tribunale salentino, emessa quale aggravamento della misura ai domiciliari dopo che sono state accertate ripetute violazioni.

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi hanno tratto in arresto in flagranza di reato  Giuseppe Ostuni, 48 anni, con l'accusa di evasione: era agli arresti domiciliari, ma è stato sorpreso in evidente stato di ubriachezza, presso un bar del centro cittadino, in violazione alle prescrizioni imposte con la misura in espiazione. Su disposizione dell'autorità giudiziaria, dopo le formalità di rito, è stato posto nuovamente agli arresti domiciliari.

A Torre Santa Susanna gli uomini dell'Arma hanno eseguito una "ordinanza di sostituzione della misura coercitiva dell'obbligo di dimora nel Comune di residenza con quella degli arresti domiciliari", emessa dall'Ufficio del gip del Tribunale di Brindisi, nei confronti di Pasquale Specolizzi, 48 anni, residente a Erchie e domiciliato a Torre Santa Susanna. Il brindisino è stato sorpreso nei comuni di Oria e Montemesola  rispettivamente il 15 luglio e 18 agosto 2017.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento