menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili nido, graduatoria per educatrici approvata ma non pubblicata

La Cgil sottolinea i disagi legati alla mancata sostituzione di un'insegnante nella struttura comunale del rione Paradiso che resterà aperta sino al 20 giugno

BRINDISI - "Esiste una graduatoria per educatrici di asili nido a Brindisi, ma il Comune non l'ha mai pubblicata dopo averla approvata lo scorso mese di novembre e di conseguenza non è possibile sostituire l'insegnante che manca nella struttura del rione Paradiso".

Il Comune di Brindisi-2A farsi portavoce del disagio delle famiglie è la sigla sindacale Cgil Funzione pubblica: "L’Asilo nido posto presso il Rione Paradiso da sempre rappresenta un fiore all’occhiello della Amministrazione Comunale di Brindisi. Peraltro, dopo l'ultima esternalizzazione avvenuta lo scorso settembre è l’unico asilo nido a totale gestione comunale", si legge nella nota.

"Come è noto un’insegnate, a causa di gravi problemi di salute, è stata trasferita presso altra ripartizione. Ciò che ha arrecato un grave pregiudizio all’organizzazione del servizio e di conseguenza all’utenza è stato lo spostamento repentino e senza che chi organizza il servizio fosse preventivamente informato ( direttrice asilo e/o coordinatrice). Tanto avveniva la scorsa settimana, ma ad oggi, nonostante i numerosi solleciti inviati rispettivamente dal Dirigente e dal Funzionario del Servizio Asili Nido, non è stato possibile reperire una sostituta".

"La graduatoria per educatrici asilo nido categoria C è del 2013 (come graduatoria provvisoria) poi approvata in via definitiva con delibera di giunta comunale numero 6 del 13.01.2014, ulteriormente modificata nel novembre 2015. Sin dal novembre 2015 la Delibera di rivisitazione della graduatoria è pronta, ma a tutt’oggi sebbene approvata non risulta pubblicata"

"Di fatto, poiché il numero delle educatrici e la loro figura professionale e personale sono determinanti per i piccoli utenti del nido, si sta creando un disservizio che va ben oltre la semplice carenza di organico", è scritto ancora nel comunicato stampa.

"Un asilo nido si compone di figure di riferimento che comportano una formazione per piccoli utenti al di sotto dei quattro anni, non è possibile non tenere in conto la delicatezza della materia. Inoltre, l’asilo rimarrà aperto sino a tutto il 20 giugno, quindi la necessità che si inizi a scorrere la graduatoria è attuale ed incombente.

Il Comune di Brindisi vive una situazione politica molto delicata e si spera che gli Organi del Governo appositamente inviati per traghettare il comune in questa difficile fase possano aiutare i Cittadini a non subire ulteriori  penalizzazioni anche rispetto ai propri piccoli".

                                                

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento