menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cara sindaca, su Corso Garibaldi stop al traffico: torniamo all'area pedonale"

Il Comitato de I Mille di Corso Garibaldi chiede ad Angela Carluccio di chiudere al traffico il tratto di strada nel centro di Brindisi: "Fu il primo atto dell'Amministrazione Consales". E ancora: "Basolato non adatto a sopportare il flusso di automezzi, come testimoniato da continui interventi a carico dell'Ente"

BRINDISI - Il comitato de “I Mille di Corso Garibaldi” torna a richiamare l’attenzione sulla chiusura al traffico di corso Garibaldi, riaperto dalla passata Amministrazione comunale, e ricorda alla sindaca Angela Carluccio l'impegno preso per dialogare con i componenti dello stesso comitato.

corso garibaldi rimozione fioriere2-3"Nella consapevolezza dell’intenzione manifestata dalla Carluccio lo scorso 12 Giugno, di voler mediare tra le esigenze dei commercianti e quelle di quei cittadini che, riconoscendosi nella battaglia che da anni conduce il nostro comitato, chiedono l’istituzione dell’area pedonale su Corso Garibaldi, rendendoci disponibili ad interloquire con la nuova Amministrazione per dare il nostro contributo alla stesura di un progetto per il rilancio del Centro Storico, così come auspicato da tutti i brindisini", si legge nella lettera inviata alla prima cittadina.

"Inoltre richiamiamo l’attenzione del sindaco sul problema del basolato dei corsi, non adatto al transito di automezzi  e oggetto, in questi anni,di ripetuti interventi di manutenzione e sostituzione delle basole rotte con danno economico per le casse comunali e quindi per i cittadini di Brindisi e su quello dell’inquinamento acustico e ambientale che non sono certo incentivi per il passeggio, anche finalizzato all’acquisto, dei cittadini".

"Riteniamo che Corso Garibaldi, insieme al Lungomare e alle vie del Centro Storico debbano essere il biglietto da visita di una città che si pensa moderna e attrattiva, ad oggi lontana anni luce dai centri d’eccellenza cui il Salento può vantarsi. Un’amministrazione lungimirante, a nostro parere, non può sacrificare una visione di lungo periodo alle esigenze, pur importanti, di una parte minoritaria della cittadinanza, che, tra l’altro, non sembra unanime del riconoscere la necessità di mantenere il corso aperto al traffico per il buon andamento dei propri affari"

"L’apertura al traffico di corso Garibaldi è stato il primo, fortemente voluto, atto dell’ex sindaco Consales e sarebbe auspicabile un gesto di cambiamento dal recente passato. Abbiamo apprezzato la dichiarazione di presa di distanze dal suo predecessore che il sindaco Carluccio ha fatto pubblicamente e ci auguriamo che a questa dichiarazione possano a breve seguire i fatti. Questioni come l’igiene, il decoro, la sicurezza dei pedoni e il rilancio della città sono temi cari a tutti i cittadini e il nostro comitato ha raccolto il parere pressoché unanime dei candidati sindaci a ridare lustro a un Corso diventato l’emblema del degrado cittadino. Per questo proponiamo un accorato appello affinché tutte le forze di maggioranza e minoranza possano lavorare insieme, sin dai prossimi giorni, nel dare un primo importante segnale recuperando uno dei simboli della nostra città,come appunto Corso Garibaldi, che è doveroso oltre che auspicabile ritorni ad essere libero dal traffico veicolare".

Il comitato, quindi, resta in attesa di una risposta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento