Cronaca

Il Comune di Brindisi boccia l’ipotesi di transazione con Goggi

Dopo 24 ore di riflessione, l'Ente sceglie la strada del contenzioso con l'architetto a cui venne conferito incarico per la redazione del Pug. Ieri la riunione tra avvocati interni e consigliere della sindaca. Oggi la nota del portavoce di Angela Carluccio

BRINDISI – L’ipotesi di una transazione con l’architetto Giorgio Goggi, ex capo dell’équipe che avrebbe dovuto lavorare sul Pug, è stata bocciata dal Comune di Brindisi che si dice pronto a affrontare un processo civile dopo la rottura del rapporto con il professionista.

Giorgio GoggiL’idea di un accordo bonario, con il pagamento della somma pari a 36mila euro, è rimasta in vita 24 ore, il tempo di un consulto di carattere tecnico tra gli avvocati interni del Palazzo, il notaio Michele Errico in qualità di consigliere onorario della sindaca Angela Carluccio e gli assessori.

Il responso finale è questo: nessun accordo bonario che era stato preso in esame allo scopo di evitare di esporre l’Amministrazione cittadina al rischio di un contenzioso sul piano civile, caratterizzato da una duplice incognita. Il tempo perché la giustizia italiana non dà garanzia sulla celerità delle controversie e l’esito, posto che c’è il punto interrogativo sull’esito della “lite”.

A quanto pare, l’Amministrazione ha deciso di non dare peso alle incognite e di procedere dritta sulla strada del contenzioso che porterà le parti ad affrontarsi di fronte al giudice civile. La decisione rimbalza dal Palazzo sotto forma di velina, quella che il portavoce della sindaca ha scritto a beneficio della stampa: “Acquisiti gli elementi conoscitivi presso gli uffici competenti, l’Amministrazione comunale è intenzionata a dare mandato al proprio ufficio legale di resistere in giudizio rispetto alle richieste formulate dallo stesso professionista”.

Ovviamente non sono stati resi noti i retroscena dell’incontro tecnico che si è svolto ieri a Palazzo di città, di cui Brindisi Report ha comunque dato notizia parlando di ipotesi di transazione. Notizia, quindi, confermata. Del resto non poteva essere smentita, essendo arrivata dall'interno della stessa Giunta Carluccio. E a conferma, è arrivata la news sull’esito di quella valutazione: sarà scontro diretto. Che andrà ad aggiungersi al procedimento penale pendente dopo le denunce che Goggi e la Giunta precedente hanno sporto dopo la fine del rapporto di lavoro e le accuse reciproche sulla redazione del  Piano urbanistico generale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Brindisi boccia l’ipotesi di transazione con Goggi

BrindisiReport è in caricamento