Cronaca

Multe, il Comune vuole incassare un milione e 300mila euro

La somma stimata dal comandante dei vigili urbani sino alla fine dell’anno e approvata dal commissario: 50mila euro destinati al pagamento del lavoro straordinario estivo dal primo giugno al 30 agosto

BRINDISI – Mancano sette mesi alla fine dell’anno, sette mesi non facili se non proprio neri per gli automobilisti, stando alle previsioni che arrivano dal comando dei vigili urbani. Perché qui hanno stimato di incassare un milione e 300mila euro  dalle multe. Somma che sperano di ottenere puntando gli occhi su chi parcheggi in violazione degli articoli del Codice della Strada.

L'arrivo di Cesare Castelli a Palazzo Nervegna-2I conteggi a titolo di previsione sono arrivati al Comune e portano la firma del comandante Teodoro Nigro, con indicazione della destinazione degli impieghi relativamente a mezzo milione di euro, così come previsto dalle disposizioni di legge. Nulla ha obiettato il commissario del Comune di Brindisi, Cesare Castelli, il quale ha approvato la stima con i poteri della Giunta lo scorso 4 maggio.

Ecco, quindi, in che modo sarà ripartita la somma che l’Amministrazione conta di ottenere direttamente dai brindisini trasgressori ritenuti automobilisti indisciplinati: 163mila dovrebbero essere destinati agli “interventi di messa a norma e manutenzione della segnaletica stradale e degli impianti semaforici”; 194.415 euro e 25 centesimi per l’acquisto di auto, mezzi e attrezzature per potenziare l’attività di controllo degli stessi vigili urbani; settantamila euro per “interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti nonché allo svolgimento da parte del persone della polizia municipale, di corsi didattici finalizzati all’educazione stradale nelle scuole”; somma di pari importo, quindi ulteriori settantamila euro, per “misure di assistenza e previdenza per il personale”. E ancora 7.500 euro per l’attività del settore polizia municipale “per il potenziamenti dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza stradale e urbana” e altri 7.500 per il finanziamento delle attività svolte dai vigili nelle ore notturne.

Tirando la linea della sommatoria, si arriva al totale di 512.415 euro e 25 centesimi. Il residuo delle entrate garantite dalle multe ammonta a 787.584,75.

Sempre dalle sanzioni per violazioni al Codice della Strada, sarà finanziato il lavoro straordinario svolto dai vigili nella stagione estiva, anche legato ai giorni in cui Brindisi ospiterà alcuni eventi della rassegna ancora in fase di definizione, in aggiunta al controllo della litoranea. In questo caso la somma prevista è pari a 50mila euro, ritenuta necessaria per la copertura della spesa relativa all’impiego di sette vigili al di là dell’ordinari orario lavorativo, dal primo giugno sino al 30 agosto.

Viste le previsioni, automobilisti avvisati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe, il Comune vuole incassare un milione e 300mila euro

BrindisiReport è in caricamento