Cronaca Ostuni

Il comune di Ostuni dichiara guerra agli impianti pubblicitari abusivi

Avranno inizio dal mese di aprile i controlli sugli impianti pubblicitari esistenti nel territorio comunale ostunese. Una vera e propria battaglia alle installazioni abusive, come insegne di esercizi pubblici e cartelli pubblicitari, che il Comune della città bianca ha deciso di combattere.

OSTUNI - Avranno inizio dal mese di aprile i controlli sugli impianti pubblicitari esistenti nel territorio comunale ostunese. 

Una vera e propria battaglia alle installazioni abusive, come insegne di esercizi pubblici e cartelli pubblicitari, che il Comune della città bianca ha deciso di combattere.

Questi interventi, destinati alla verifica di eventuali irregolarità, sono stati definiti nel corso di una riunione, svoltasi il 10 marzo, tra l’assessore con delega all’Ambiente, Ecologia, Viabilità e Traffico, l’ingegnere Gaetano Nacci, l’assessore al Turismo, Marketing territoriale, Eventi e Cultura, dottor Nicola Maffei e il dirigente del corpo di Polizia municipale, dottor Francesco Lutrino.

I controlli partiranno in primis dal centro storico e dalla zona ottocentesca di Ostuni per passare, subito dopo, alla restante parte del centro abitato e successivamente alla zona extra urbana.

Gli impianti pubblicitari che risulteranno installati in forma abusiva (insegne di esercizio e cartelli pubblicitari di ogni genere) saranno sanzionati, ai sensi del codice della strada, con la sanzione amministrativa prevista a carico del trasgressore, che va dai 422 ai 1.695 euro, e la richiesta di immediata rimozione a spese e cura del trasgressore; nel caso questo non avvenga, l’Amministrazione provvederà direttamente addebitando ulteriori spese di mozione a carico del trasgressore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comune di Ostuni dichiara guerra agli impianti pubblicitari abusivi

BrindisiReport è in caricamento