Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Oria

Tentata rapina al bar, incastrato dal tatuaggio e arrestato

Andrea Summa, 29 anni, di Oria accusato di essere uno dei tre che presero di mira un esercizio commerciale il 6 gennaio scorso: identificato dai carabinieri partendo dalle immagini del sistema di videosorveglianza

ORIA – Un tatuaggio sul braccio destro che pesa di più di un indizio, praticamente una prova: quella della presenza di Andrea Summa, 29 anni, di Oria, nel gruppo che prese di mira il bar Rionero di via Marco pagano, la notte dell’Epifania.

SUMMA Andrea-2Il ragazzo (nella foto accanto) è stato arrestato questa mattina dai carabinieri della stazione di Oria, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere chiesta dal sostituto procuratore Antonio Costantini e firmata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, Luigi Forleo, sulla base dei risultati dell’attività di indagine condotta dai militari agli ordini del comandante Roberto Borrello.

Nel provvedimento, il gip ha sottolineato la puntualità degli accertamenti posti in essere dagli uomini dell’Arma partendo dalla visione delle immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale. In un frammento i militari hanno notato la parte di un “disegno” sul braccio destro di uno dei tre uomini incappucciati che piombarono davanti all’ingresso del bar il 6 gennaio scorso.

Avevano tutti e tre il passamontagna, uno di loro era armato: aveva un fucile a canne mozze. Ma quel tatuaggio notato quando uno dei tre era vicino all’auto, una Fiat, usata per raggiungere il locale, ha fatto la differenza e ha portato a ritenere che quella sera, a quell’ora, Andrea Summa fosse presente in via Mario Pagano. Da qui la contestazione mossa a distanza di otto mesi e l’accusa di tentata rapina in concorso, assieme alla detenzione illegale di arma e ricettazione.

Il disegno criminoso non andò in porto perché il titolare dell’esercizio commerciale notò il gruppo dalle telecamere del circuito interno e riuscì a bloccare la porta di ingresso.

Il giovane è ristretto nel carcere di Brindisi in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata rapina al bar, incastrato dal tatuaggio e arrestato

BrindisiReport è in caricamento