rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Torce/ L'Arpa: "Il sindaco sa che ci sono state ispezioni in fabbrica. Riceve i rapporti"

Il sindaco Consales conosce bene l'attività di controllo condotta all'interno del petrolchimico di Brindisi perché riceve, come altri enti, i rapporti sulle attività condotte da Arpa Puglia in tal senso. Lo dice il direttore generale dell'agenzia, Giorgio Assennato

BRINDISI – Il sindaco Consales conosce bene l’attività di controllo condotta all’interno del petrolchimico di Brindisi perché riceve, come altri enti, i rapporti sulle attività condotte da Arpa Puglia in tal senso. Lo dice il direttore generale dell’agenzia, Giorgio Assennato, in una nota in cui risponde alle affermazioni contenute in un comunicato diramato dal sindaco di Brindisi sulle accensioni della torchia di emergenza del cracking di Eni Versalis. Assennato dichiara che  "non può non destare profonda perplessità il fatto che il sindaco di Brindisi dimostri di non conoscere l'intensa attività svolta dall'Arpa sulle tematiche in oggetto e si lasci andare ad esternazioni senza prima consultare l'organo tecnico scientifico deputato ai monitoraggi e ai controlli ambientali".

Secondo quanto riportato da organi di stampa, Consales ha detto che "la Asl ha assoluto diritto e facoltà di entrare nello stabilimento. Una cosa che purtroppo non è mai stata fatta prima". Una dichiarazioni che può lasciare intendere che nessun ente sia mai entrato in fabbrica per condurre attività ispettive. Arpa Puglia specifica che le proprie attività "includono decine di ispezioni e accesi all'interno dello stabilimento in questione, anche in occasione dell'accensione delle torce, con l'invio di dettagliate relazioni alle autorità competenti, incluso il Sindaco di Brindisi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torce/ L'Arpa: "Il sindaco sa che ci sono state ispezioni in fabbrica. Riceve i rapporti"

BrindisiReport è in caricamento