Cronaca

Jonica Servizi: "Intoppi nel conferimento non dipendono da noi"

"Non è nostro compito entrare nel merito della operatività di altre aziende, resta però la necessità di chiarire gli aspetti della logistica che riguardano la nostra piattaforma, disconoscendo ogni responsabilità circa le attività di raccolta"

BRINDISI - "Dalla carta stampata e dai siti rileviamo che Ecologica Pugliese, società che gestisce la raccolta dei Rsu e delle differenziate della Città di Brindisi, attribuisce alla Jonica Servizi Srl, ove avviene lo scarico dei rifiuti e il successivo carico sui tir in partenza per l’Emilia Romagna, la responsabilità della mancata raccolta nella città. Non è nostro compito entrare nel merito della operatività di altre aziende, resta però la necessità di chiarire gli aspetti della logistica che riguardano la nostra piattaforma, disconoscendo ogni responsabilità circa le attività di raccolta".

Comincia così la replica dell'impresa che in questi giorni funge da piattaforma di conferimento dei rifiuti per i comuni del Brindisino. "La Jonica Servizi Srl è destinataria solo ed esclusivamente dello scarico dei Rsu dai compattatori dei Comuni della Provincia e del successivo carico su mezzi di grande capacità (minimo 28 Ton) destinati agli impianti di termovalorizzazione di Herambiente Spa siti a Ferrara e Granarolo dell’Emilia (Bo). Queste operazioni di scarico avvengono in una “baia” posta all’interno di un capannone ambientalizzato dalla presenza di una pavimentazione impermeabilizzata con manto in HDPE, da canalette di raccolta del colaticcio/percolato, da impianto antincendio - spiega Jonica Servizi Srl - e da nebulizzatori ad alta pressione che iniettano molecole organiche tali da contrastare ed abbattere la diffusione dei contaminanti odorigeni".

"Il contratto per la logistica dei trasporti dalla piattaforma della Jonica Servizi agli impianti della Regione Emilia Romagna è stato stipulato solo ed esclusivamente fra Hera e Regione Puglia e per un quantitativo giornaliero stimato in 400 Ton/giorno. Tale contratto comporta, quindi, che in piattaforma giornalmente siano presenti per il carico almeno 15-17 tir walking floor. Vi è quindi una diretta dipendenza tra il numero di tir in arrivo da tutta Italia e gestiti da Hera e le volumetrie disponibili nel capannone. È evidente - fa sapere l'azienda - che ove non vi è disponibilità di mezzi da caricare e di volumi di scarico sono esauriti, si registrano ritardi che si ripercuotono sulla sosta dei compattatori sul piazzale".

"La Jonica Servizi Srl. ha cercato, invano, di coordinare la logistica dei trasporti, subendo la presenza dei tir di carico inferiore e/o molto inferiore ai richiamati 15-17 tir necessari al giorno; con tutto ciò, la Jonica ha predisposto subito in ausilio agli autisti in sosta i servizi igienici e un apposito locale ristoro con bevande e alimenti. Resta inoltre da riportare che per una media giornaliera di scarico di Rsu pari a 400 Ton/giorno, in piattaforma pervengono circa 42-45 compattatori dalla Provincia e che per ciascuna operazione di pesatura, scarico e sistemazione in baia trascorrono circa 20-30 minuti per un totale di circa 14-15 ore".

"In definitiva, nessun responsabilità può essere addebitata alla scrivente - conclude la nota di Jonica Servizi -  in merito alla sosta dei mezzi sul piazzale della piattaforma, che dipende dai tir in partenza e dai richiamati tempi tecnici di pesatura, scarico e sistemazione dei rifiuti nella baia di ricevimento. Nulla ha a che fare la gestione della raccolta dei rifiuti urbani della città di Brindisi con la sosta tecnica sul piazzale antistante la piattaforma, né è possibile addebitare alla Jonica responsabilità che non ha".

"Personale della Jonica, con abnegazione ed impegno, si è sempre reso disponibile a venire incontro ai richiamati problemi indotti solo ed esclusivamente dalla mancanza di tir dovuti alla logistica di Hera; di certo, una maggiore organizzazione nella tempistica della raccolta dei rifiuti solidi urbani di Brindisi agevolerebbe anche i tempi tecnici di sosta sul piazzale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jonica Servizi: "Intoppi nel conferimento non dipendono da noi"

BrindisiReport è in caricamento