menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La Asl gestisca direttamente il servizio di riabilitazione psichiatrica"

La Cisl con Aldo Gemma manifesta l'auspicio che il Direttore generale tenga conto del delicato contesto, non escludendo l'ipotesi di avocare la gestione diretta dell'intero servizio

BRINDISI - In una recente nota indirizzata al Direttore Generale della Asl di Brindisi, a firma di Aldo Gemma Segretario generale Cisl Fp Taranto Brindisi, con riferimento al servizio di riabilitazione psichiatrica, si rileva come “malgrado le varie rassicurazioni intervenute in passato da parte dell’Assessorato alle politiche della Salute della Regione Puglia, rispetto all’auto produzione da parte della stessa ASL di detto servizio che attualmente è svolto dalla società in house, la recente predisposizione del piano di assunzioni non lascia intravedere nessuno sforzo verso tale intento.”

Gemma evidenzia, altresì, che “a causa dell’intervento della giurisprudenza contabile e di alcuni contenziosi, l’affidamento diretto di alcuni servizi da parte delle Aziende e degli Enti del servizio sanitario regionale nei confronti delle rispettive Sanitaservice srl, hanno causato molteplici sollecitazioni a rivedere l’intera disciplina; in particolare è emersa l’esigenza di verificare quali servizi possano essere direttamente affidati e con quali modalità alle Società in house ma soprattutto l’esigenza di carattere generale di garantire omogeneità su tutto il territorio regionale dei servizi erogati da siffatte Società in termini sia di costi che di qualità dei servizi.”

Nel ribadire, inoltre l’importanza storicamente sostenuta dalla Cisl Fp territoriale di vedere erogati i servizi relativi ai livelli essenziali di assistenza (Lea) direttamente dall'Ente pubblico, nel rispetto delle rigide regole degli standard qualitativi e quantitativi, Aldo Gemma manifesta, conclusivamente, l’auspicio che il Direttore generale della ASL/BR tenga conto “di tale delicato contesto, non escludendo l’ipotesi di avocare la gestione diretta dell’intero servizio, come sarebbe auspicabile da un Ente Pubblico capace di rispondere alle domande che pervengono dalla cittadinanza.”

Per tutto questo Gemma ne sollecita la trattazione “in un incontro monotematico, in modo da governare le problematiche legate alle tutele che non mancherebbero di essere invocate a salvaguardia del diritto alla stabilizzazione dei lavoratori della richiamata società in house, che fino ad oggi hanno gestito il servizio acquisendo esperienza e professionalità.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento