Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Latiano

Va a rubare a casa dell'ex vicina ma l'anziana vittima lo riconosce dalla voce

Arresto lampo dei carabinieri della stazione di Latiano operato grazie alla collaborazione della vittima, una donna di 88 anni che ha riconosciuto il rapinatore dalla voce: l’uomo fino a qualche tempo fa abitava sopra casa sua. Ora vive nelle vicinanze. È accaduto la notte scorsa

LATIANO – Arresto lampo dei carabinieri della stazione di Latiano operato grazie alla collaborazione della vittima, una donna di 88 anni che ha riconosciuto il rapinatore dalla voce: l’uomo fino a qualche tempo fa abitava sopra casa sua. Ora vive nelle vicinanze. È accaduto la notte scorsa, a finire in carcere per rapina il sorvegliato speciale Roberto Semeraro, 25 anni con alle spalle precedenti in materia di spaccio. Dovrà rispondere anche di violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale: per due anni dalle 21 alle 6 ha l’obbligo di stare a casa. Invece la notte scorsa è andato a fare un furto che poi si è trasformato in rapina. Come già detto, ai danni dei suoi ex vicini di casa, una coppia di anziani di 93 e 88 anni, di cui con tutta probabilità conosceva le abitudini e come era disposta la casa.SEMERARO Roberto, classe 1990-2

Pensava di riuscire ad agire indisturbato ma gli è andata male perché l’anziana proprietaria si è svegliata a causa dei rumori, si è alzata e ha colto il ladro in flagraza. Si trattava di un giovane uomo alto e snello che, senza esitazione, l’ha spinta facendola rovinare a terra. L’ha poi minacciata riuscendo a farsi indicare il posto dove erano custoditi soldi e ori. E questa mossa gli è costata l'arresto, la sua voce è stata riconosiuta dalla vittima. La donna una volta rimasta sola, nonostante la paura provata, ha chiesto l’auto dei carabinieri attraverso il 112. Poco dopo è giunta sul posto una pattuglia dell’aliquota radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni e i colleghi della locale stazione, diretta dal maresciallo Luigi D’Oria, profondi conoscitori del territorio. L’anziana vittima è riuscita a fornire tutte le indicazioni necessarie per individuare il malfattore, lo conosceva molto bene è bastato che proferisse qualche frase per capire chi aveva davanti, anche se era buio. Si trattava del giovane che fino a qualche tempo fa abitava al piano superiore. I carabinieri si sono precipitati a casa del 25enne Roberto Semeraro, non ci hanno messo molto a trovare gli indumenti e il passamontagna indossati poco prima per la rapina, nonché la borsa della vittima con tutta la refurtiva. E' stato rinchiuso nel carcere di Brindisi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va a rubare a casa dell'ex vicina ma l'anziana vittima lo riconosce dalla voce

BrindisiReport è in caricamento