Cronaca

E a Brindisi arriva Lidl: apertura nei locali ex Enel di via Appia

Ok del Comune al nuovo supermercato: la società intende demolire gli immobili esistenti, si impegna a riqualificare la zona e a realizzare parcheggi pubblici. Progetto brindisino firmato da Ancilla e Dario Pinto

Lidl punta su Brindisi: apertura del nuovo supermercato in via Appia

BRINDISI – “Lidl” sbarca a Brindisi con il primo supermercato: il marchio della grande distribuzione approderà negli immobili che erano di proprietà dell’Enel, in via Appia, di fronte al Parco Cesare Braico, ad angolo con via Mantova, nel rione Santa Chiara. La società ha ottenuto il via libera dal Comune nei giorni scorsi, dopo aver presentato la pianificazione particolareggiata la primavera dello scorso anno. L’ok definitivo è arrivato dalla giunta, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Pasquale Luperti, il 29 gennaio, con il voto di tutti i componenti dell’esecutivo (era assente solo Antonio Manfreda, titolare dei Servizi sociali).

L’investimento ha per oggetto la “ristrutturazione dell’area attraverso la demolizione di tutti i fabbricati esistenti” usati in passato come base operativa della società Enel, tra capannone e deposito, ormai dismessi avendo cambiato strategie commerciali. Resteranno ancora in uso la palazzina ad uso uffici e il piazzale antistante, al massimo per un anno ancora.

L'area ex Enel di via Appia-2Una volta completata l’operazione che permetterà la “riduzione dell’attuale densità edilizia”, sarà possibile procedere con i lavori per la realizzazione di una ‘media’ struttura di vendita”. Il supermercato Lidl, infatti, rientra nella categoria così definita dalle disposizioni di legge vigenti in materia, da ultimo il piano urbano del commercio varato nel maggio 2013.

La società, contestualmente, alla realizzazione dei nuovi locali dovrà – a sue spese – allargare la strada esistente, via Mantova, “con aumento dei posti auto” e dovrà anche “individuare all’interno del lotto, dei parcheggi sia di pertinenza del supermercato che da cedere al Comune di Brindisi”, in modo tale da essere a disposizione degli utenti del parco Cesare Braico e dell’istituto alberghiero ospitato all’interno.

Il punto vendita avrà accessi carrabili sia in via Appia che in via Cinque Giornate. Sarà il primo a Brindisi città, il secondo in provincia dopo quello aperto a San Vito dei Normanni, aperto dalla società Lidl Italia srl che ha sede principale ad Arcole, in provincia di Verona. Il progetto è tutto indigeno perché porta la firma dello studio di ingegneria e di architettura di Dario Pinto e Ancilla Pinto: il lotto edificabile si estende per 6.968 metri quadrati, il supermercato sarà del “tipo prefabbricato con pareti a sandwich dello spessore di 30 centimetri, con finitura liscia di colore bianco, pareti vetrate”.

Sui tempi previsti per la realizzazione dei lavori, al momento non c’è un calendario preciso.  Di certo Brindisi entrerà a far parte della famiglia Lidl che conta quasi 600 filiali in Italia, con undicimila  collaboratori.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E a Brindisi arriva Lidl: apertura nei locali ex Enel di via Appia

BrindisiReport è in caricamento