menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Magistratura e separazione delle carriere, raccolta firme anche a Brindisi

Da oggi anche la Camera Penale “Melpignano” di Brindisi, partecipa alla campagna necessaria per la presentazione della proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare per la separazione delle carriere tra Magistratura Requirente e Magistratura Giudicante e per la creazione di due distinti Csm

BRINDISI - Il 4 Maggio è partita a livello nazionale la campagna di raccolta delle 50mila firme necessarie per la presentazione della proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare promossa dall'Unione delle Camere Penali Italiane per la separazione delle carriere tra Magistratura Requirente e Magistratura Giudicante e per la creazione di due distinti Csm.

Da oggi anche la Camera Penale “Melpignano” di Brindisi, partecipa attivamente a tale iniziativa che non è contro nessuno, ma si propone come unico scopo quello di dare reale attuazione ai principi sanciti dall'articolo 111 della Costituzione, come modificato ad opera della Legge Costituzionale numeri 2 del 23.11.1999:  il principio del giusto processo; lo svolgimento del processo in contraddittorio tra le parti, in condizioni di parità e davanti ad giudice terzo ed imparziale. 

Questa mattina, 12 maggio,  dalle ore 9.30 alle ore 13.00, il primo punto di raccolta delle firme è stato allestito simbolicamente davanti all’ingresso del Tribunale di Brindisi, lato Via Lanzellotti, conseguendo lo strepitoso risultato di 250 firme. Nelle giornate di sabato 13 maggio e domenica 14 gli ulteriori centri di raccolta firme saranno allestiti in Piazza Vittoria, a Brindisi, nei seguenti orari: sabato dalle ore 10 alle ore 13,00 e dalle ore 17,30 alle ore 20; domenica dalle ore 10 alle ore 13.

Per tutta la durata della campagna di raccolta firme saremo presenti sul territorio provinciale con gazebo e con materiale di informazione al fine di sensibilizzare tutti i cittadini alla grande battaglia di civiltà che l’Unione Camere Penali ha sposato ed intrapreso e che, come detto, si pone come unico obiettivo quello di assicurare la tutela di diritti costituzionalmente garantiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento