menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nozze civili anche in spiaggia: via libera del Comune di Brindisi

Anche a Brindisi sarà possibile celebrare matrimoni civili in luoghi diversi dalle sedi del Comune, tra Palazzo di città e Palazzo Nervegna: la delibera di Giunta proposta dall'assessore Romanelli

BRINDISI - Il sì come sigillo d'amore in riva al mare, sulla spiaggia, oppure in edifici storici o ancora nelle hall degli alberghi. Anche a Brindisi sarà possibile celebrare matrimoni civili in luoghi diversi dalle sedi del Comune, tra Palazzo di città e Palazzo Nervegna: il Comune con delibera di giunta proposta dall’assessore Maria Lucia Romanelli, ha autorizzato la celebrazione di matrimoni di rito civile presso siti diversi dalla casa comunale, come "immobili esterni, strutture ricettive ed edifici che siano di particolare valore storico, architettonico, ambientale o artistico".

Maria Lucia Romanelli assessore-2Le location saranno individuate e inserite in un elenco con apposito atto di giunta, dopo una manifestazione d’interesse alla quale potranno partecipare tutti i proprietari di strutture che ritengono essere idonee alla celebrazione di matrimoni davanti all’Ufficiale di Stato civile. Tale opportunità era di fatto già prevista da un decreto del presidente della Repubblica risalente al 2000 e che altri Comuni avevano già adottato.

"Da tempo pervenivano in piazza Matteotti richieste da parte di operatori locali e semplici cittadini di poter celebrare matrimoni di rito civile al di fuori della casa comunale, presso ristoranti o aziende del posto. Per questo motivo l’Amministrazione comunale ha ritenuto di offrire ulteriori possibilità di scelta alle future coppie", si legge nella nota del Comune. "I matrimoni saranno celebrati in loco da ufficiali di stato civile del Comune di Brindisi. Dopo la pubblicazione dell’avviso aperto per la relativa manifestazione d’interesse e l’individuazione degli immobili ritenuti idonei, le coppie interessate potranno scegliere nell’apposito elenco, in alternativa alla sala del Comune, il luogo in cui celebrare le loro nozze".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento