rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

"Non sicura e inquinante": Pacific Stream fermata dalla Capitaneria

"Non sicura per intraprendere la prossima navigazione e potenzialmente inquinante": con questa motivazione, la Capitaneria di porto di Brindisi ha emesso un provvedimento di fermo nave a carico della "Pacific stream", unità battente bandiera panamense approdata nella tarda serata di sabato nel porto esterno

BRINDISI – “Non sicura per intraprendere la prossima navigazione e potenzialmente inquinante”:  con questa motivazione, la Capitaneria di porto di Brindisi ha emesso un provvedimento di fermo nave a carico della “Pacific stream”, unità battente bandiera panamense approdata nella tarda serata di sabato nel porto esterno per scaricare 12100 tonnellate di olio di palma e che una volta completata tale operazione sarebbe dovuta salpare alla volta di Genova, meta finale della sua navigazione. Non è la prima volta che la Pacific stream finisce nel mirino della Guardia costiera.

Il naviglio sub standard è stato ispezionato dai militari del nucleo Psc (Port state control) nell’ambito di un’attività prevista dal “Memorandum of under standing” di Parigi. Nel corso del controllo, da quanto comunicato dalla Capitaneria di porto in un comunicato stampa, sono emerse: deficienze ai sistemi di sicurezza della nave; molteplici irregolarità relative alle dotazioni di bordo ed alle condizioni di vita dell’equipaggio a bordo; malfunzionamenti ai sistemi di prevenzione dell’inquinamento da idrocarburi. Per questo, dunque, gli ufficiali del nucleo Psc sotto il comando del capitano di vascello Mario Valente hanno emesso il provvedimento di fermo. 

La Pacific stream, a questo punto, non potrà lasciare Brindisi fino a quando verranno rettificate le deficienze e non sarà ripristinata l’efficienza dei sistemi. “Non è la prima volta – si legge nella nota della Capitaneria - che nel porto di Brindisi una nave che non rispetta la normativa in vigore in materia di sicurezza della navigazione e sulla prevenzione degli inquinamenti con particolare riferimento ad una tipologia di nave abilitata al trasporto di prodotti pericolosi".

"Tale attività di ispezioni  - si legge ancora nella nota - si inserisce nel più ampio programma nazionale del Comando generale del Corpo Capitanerie di porto per far sì che le navi che approdano nel Paese rispettino le norme di sicurezza ed adottino tutti i possibili accorgimenti per la tutela dell’ecosistema”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non sicura e inquinante": Pacific Stream fermata dalla Capitaneria

BrindisiReport è in caricamento