Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Piante di cannabis coltivate in giardino: arrestati padre, madre e figlia

La scoperta dei carabinieri a Ostuni: ai domiciliari Renato Gari, 74, Simona Manzoni, 66, e Maya Gari, 36. Nei garage trovate altre otto piante già essiccate e tagliate

Piante di cannabis in una foto d'archivio

OSTUNI – Padre, madre e figlia coltivatori diretti di piante di cannabis e marijuana nel giardino della casa di famiglia. Tutti ai domiciliari, dopo la scoperta dei carabinieri secondo i quali i tre avrebbero iniziato da qualche tempo la produzione in casa di droga destinata al mercato.

La scoperta arriva da Ostuni, dove i militari hanno sorpreso Maya Gari, 36 anni, tra le piante, intenta ad estirparne alcune: erano sette, di cannabis. E già questo è costata una contestazione per la donna, la prima a cui se ne sono aggiunte altre dopo le successive scoperte.

I carabinieri hanno esteso il controllo nel garage adiacente e qui sono stati rinvenuti otto piante di marijuana già tagliate ed essiccate e poi nell’abitazione in uso ai genitori, dove sono stati trovati 37 grammi di marijuana e uno di hashish. Nell’immobile usato dalla giovane è stata trovata altra droga: cinque grammi di marijuana più cinque di hashish.

Per quale motivo padre, madre e figlia avevano tutta quella droga? Coltivavano loro la sostanza stupefacente? Al momento le risposte post scoperta hanno portato all’arresto dei componenti della stessa famiglia, finiti ai domiciliari perché incensurati. Gli indagati avranno modo di spiegare la propria posizione nel corso dell’udienza di convalida davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi. Ammesso che decidano di parlare e di non avvalersi della facoltà di non rispondere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piante di cannabis coltivate in giardino: arrestati padre, madre e figlia

BrindisiReport è in caricamento