Cronaca

“Natale, associazioni prese in giro: nessun bando, accordi presi già a luglio”

Raffaele Caputo di Gemini Puglia: "Come è possibile un affidamento diretto per oltre 40mila euro?". Adoc: "Una farsa". Contributi alla ProLoco di Brindisi e a quella di Tuturano: la prima è del fratello del consigliere Luca Ribezzo, figli del presidente Energeko, l'altra gestita sino a settembre dal coordinatore cittadino dei Cor

BRINDISI – “Protocolli firmati a luglio, ratifiche ad agosto, firme a settembre, annullamenti a ottobre e riconferme adesso. Domanda: mi è sfuggito il bando o la manifestazione di interesse sull’albo del Comune di Brindisi? Altrimenti qualcuno mi spieghi se è possibile un affidamento diretto a corpo superiore  a 40mila euro”.

La domanda arriva da Raffaele Caputo, titolare di Gemini Puglia, in attesa di risposte dopo aver appreso di accordi estivi per definire le iniziative di Natale, senza – sostiene – alcun coinvolgimento delle associazioni presenti a Brindisi, bypassando la pubblicità sinonimo di trasparenza, per arrivare a una spesa complessiva che sfiora il tetto dei 90mila euro.

“Non ho capito se mi sono perso qualche puntata”, dice ironicamente. Chiaro, quindi, che l’aria di Natale a Brindisi è tutt’altro rispetto alla serenità. “In estate a quanto pare il Comune organizza il Natale non è chiaro non chi, ma non si pensa alla stagione in scorso, visto che da giugno a settembre c’è stato molto poco organizzato dal Comune di Brindisi. Poi si registra una staffetta nella Giunta, tutta interna ai Cor, e il nuovo assessore Raffaele De Maria fa sapere di aver annullato quel che c’era, ma alla fine non è cambiato niente: quello che era stato deciso a luglio, ce lo ritroveremo per Natale con contributi riconosciuti alla Confesercenti e due Pro-Loco, quella di Brindisi e quella di Tuturano che non è un comune a parte, la chiamano frazione ma è un quartiere al pari degli altri che, per quanto ho appreso, sono esclusi”, dice. “Io continuo a non capire. E chiedo ancora: se non c'è in bando o una manifestazione di interessa, le associazioni come fanno a sapere cosa vuole organizzare il Comune? A chi devono rivolgersi?”.

Non è l’unico, perché il presidente provinciale dell’Ado, Giuseppe Zippo, scuote la testa e chiede un incontro: “C’è stata una presa in giro”, scrive nella nota stampa. “Una mancanza di rispetto verso realtà associative riconosciute istituzionalmente che hanno creduto nella collaborazione e nel coinvolgimento. Una situazione che allo stato dei fatti sa tanto di farsa sulle spalle dei contribuenti, dei consumatori e degli operatori commerciali specie delle zone periferiche”.

Per la cronaca, va detto che la delibera sugli eventi per il Natale 2016, non è ancora stata approvata dalla Giunta: dovrebbe essere inserita tra gli argomenti in discussione venerdì prossimo, salvo novità dell’ultima ora. Vero è che alcune  manifestazioni sono state affidate alla Confersercenti di Antonio D’Amore, con cui venne sottoscritto un protocollo la scorsa estate: in calendario ci sono : il Mercatino di Natale a fronte di un impegno di spesa pari a 48.700 euro e il Baby Park con  Il Treno dei Sogni  per 24.400.

Contributi sono stati riconosciuti anche a due ProLoco. C’è quella di Brindisi, con spesa prevista pari a 12mila euro, presieduta da Francesco Ribezzo, fratello del consigliere comunale Luca, eletto nella lista Noi Centro, figli dell’attuale presidente della società Energeko, partecipata del Comune: ha proposto un infopoint in piazza Vittoria,  un concorso fotografico su “Brindisi in posa”, il tour per la città con il pullman della Stp e visite guidate in abiti d’epoca. La ProLoco di Tuturano ha candidato pettole e vini per quasi cinquemila euro. Anche in questo caso, c’è qualcuno che dall’opposizione ricorda il collegamento dal sapore politico con il Comune, visto che sino a poco tempo fa il presidente era Italo Guadalupi, segretario cittadino dei Cor, padre dell’attuale numero uno del Consiglio comunale.

I consiglieri di minoranza sono pronti a fare fuoco. Aspettano di leggere la delibera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Natale, associazioni prese in giro: nessun bando, accordi presi già a luglio”

BrindisiReport è in caricamento