rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Rifiuti, il Tar: no alla sospensiva chiesta da Ecologica. Resta Ecotecnica

Respinto il ricorso dei legali della ditta di Capurso: chiedevano di congelare l’affidamento del Comune in favore della nuova società che ha sede a Lequile. Il passaggio fra i gestori previsto per domenica notte

BRINDISI-  No alla sospensiva chiesta dalla società Ecologica Pugliese: il Tar di Lecce ha respinto l’istanza presentata dagli avvocati della società di Capurso, gestore uscente, contro l’affidamento del servizio di nettezza urbana in favore della Ecotecnica che, di conseguenza, potrà assumere la titolarità dell’appalto nel Comune di Brindisi già da domenica notte.

I giudici si sono espressi questa mattina sulla richiesta cautelare che nella giornata di ieri è stata notificata a Palazzo di città, contestualmente all’incontro necessario per siglare il passaggio del personale. In giudizio si sono costituti, per Ecotecnica, gli avvocati Massimo Ciullo e Saverio Sticchi Damiani: “Dopo questa pronuncia, per Brindisi inizia una nuova stagione con affidamento del servizio alla Ecotecnica”.

Quest’ultima aveva già svolto le attività di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti nel comune di Brindisi, prima dell’arrivo della Monteco, esperienza poi chiusa con ordinanza sindacale nel mese di novembre 2014 in favore della Ecologica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, il Tar: no alla sospensiva chiesta da Ecologica. Resta Ecotecnica

BrindisiReport è in caricamento