Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Festa patronale a Brindisi, il costo sale a 74.280 euro

Agli inizi di agosto lo stanziamento era pari a 67.900, ora la Giunta integra l'impegno: tra luci e fuochi 53.900, per la Diocesi 4mila, per il Medieval Fest 5mila, per l'Orchestrina e lo spettacolo di Lo Verso 2.400 ciascuno e per "altri costi" 6.500. Oggi prima giornata di appuntamenti

BRINDISI – In due settimane il costo della festa patronale a Brindisi è lievitato di 6.380 euro, passando dagli iniziali 67.900 agli attuali 74.280. Il motivo? L’aggiornamento degli appuntamenti in onore di San Lorenzo e San Teodoro, con conseguente aumento di “altre spese per l’organizzazione”.

La Giunta ha varato l’”integrazione della programmazione artistica” su proposta dell’assessore alla Cultura, Maria Greco, d’intesa con la sindaca Angela Carluccio, sulla base della relazione del dirigente Angelo Roma. La manovra è del 25 agosto scorso, vale a dire 16 giorni dopo il via libera all’edizione dei festeggiamenti 2016.

Sono stati confermati i costi per la “fornitura delle luminarie e dello spettacolo pirotecnico” per 53.900 euro, con conferimento di incarico alla società partecipata Energeko; è stato previsto un contributo di quattromila euro per l’Arcidiocesi di Brindisi e sono stati inseriti tre eventi: il Medieval Fest con spesa pari a cinquemila euro, in continuità con le edizioni del passato; poi il concerto dell’Orchestrina popolare per 2.440 euro e lo spettacolo teatrale “Uno, nessuno e centomila” di Luigi Pirandello, con Enrico Lo Verso, con una previsione di spesa pari a 2.440 euro, stando alla proposta arrivata al Comune il 23 agosto scorso dall’associazione Ergo Sum di Lecce. A chiudere l’elenco dei costi, le “spese generali e gli altri costi organizzativi” per 6.500 rispetto agli iniziali 2.560.

A carico dell’Amministrazione restano le spese per service, Siae, energia elettrica e assicurazioni più quelle legate alla necessità di sistemare l’area di sbarco dei simulacri dei Santi patroni, con palco, luci, audio e transenne a cui il Comune “dovrà far fronte come nelle precedenti annualità”.

In occasione del primo giorno dei festeggiamenti dedicati ai santi patroni, è arrivata la nota per la stampa del portavoce della sindaca: “Si entra nel vivo della Festa patronale 2016. In via del Mare da oggi sono aperte le bancarelle e gli street food, quasi 200 venditori in tutto, mentre in via Spalato è stato allestito il lunapark”, si legge nel comunicato che sembra più una informazione in nome e per conto del Comune di Brindisi, che non invece una comunicazione della prima cittadina.

Ad ogni modo, il programma della giornata odierna è il seguente: “Alle 18, presso il Bastione San Giacomo prende il via “Il Bastione animato”: attività didattiche, spettacoli, combattimenti, musica, danze e teatro nell’ambito della quarta edizione del Medieval Fest”.

Sempre all’interno del Bastione, a partire dalle 18, ci saranno  incontri sulle “tematiche medievali, la via Francigena e Federico II. Una tavola rotonda dal tema “Federico II e Brindisi tra storia, arte e prospettive di sviluppo”. Ne discuteranno - assieme al professor Giacomo Carito, della sezione locale della “Società Storia Patria per la Puglia” - Cristian Guzzo, Giuseppe Maddalena, Giuseppe Marella. Coordina e introduce il dibattito Antonio Mario Caputo. Letture federiciane saranno proposte da Cesare Pasimeni”.

“Alle 19, in piazza Duomo, veglia di preghiera in onore dei Santi patroni. Alle 21, sempre da piazza Duomo, partirà la processione con la statua equestre di San Teodoro d’Amasea che verrà posta - come da tradizione - nel tosello realizzato all’incrocio dei corsi”. Infine, alle 22, in piazzetta San Giovanni al Sepolcro, l’attore Enrico Lo Verso interpreta Vitangelo Mostarda, protagonista dell’opera di Pirandello “Uno, nessuno, centomila”. L’ingresso è gratuito”.

Domani, sabato, i festeggiamenti entreranno nel vivo con la processione in mare a cui seguirà lo spettacolo pirotecnico che la sindaca Angela Carluccio e i suoi assessori hanno voluto confermare nonostante le richieste di annullare l’evento avanzate dall’opposizione e da parte della stessa maggioranza, in segno di rispetto per il lutto che ha colpito le popolazioni del Centro Italia, devastate dal terremoto. La Giunta ha preferito donare la somma di tremila euro, attingendo dalle indennità di ciascun assessore, finendo nel vortice delle polemiche.

Quest'anno gli eventi della Festa patronale potranno essere seguiti attraverso dirette video e servizi sulla nuova pagina Facebook del Comune di Brindisi, all’indirizzo https://www.facebook.com/BrindisiComuneOfficialPage. Per iscriversi alla pagina è sufficiente andare all’indirizzo web https://www.facebook.com/BrindisiComuneOfficialPage e cliccare su “mi piace”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa patronale a Brindisi, il costo sale a 74.280 euro

BrindisiReport è in caricamento