rotate-mobile
Cronaca

Gasdotto Tap: partirà da Brindisi la piattaforma per i sondaggi sottomarini

Il prossimo 21 aprile, nel porto di Brindisi, verranno completate le operazioni di allestimento della piattaforma che Tap, Trans Adriatic Pipeline, utilizzerà per effettuare un sondaggio nelle acque al largo di San Foca (Lecce), dove è previsto il passaggio del gasdotto sottomarino. Aperte le procedure per l'acquisizione delle forniture

BRINDISI – Il prossimo 21 aprile, nel porto di Brindisi, verranno completate le operazioni di allestimento della piattaforma che Tap, Trans Adriatic Pipeline, utilizzerà per effettuare un sondaggio nelle acque al largo di San Foca (Lecce), dove è previsto il passaggio del gasdotto sottomarino. Tale struttura, denominata Skate III, verrà collocata nella porzione del seno di Levante gestita da “Titi Shipping”, prima di essere rimorchiata verso il litorale salentino.

Nell’occasione, i tecnici di Tap e della società incaricata dei sondaggi incontreranno la stampa per illustrare le attività che saranno condotte a partire dal 22 aprile nelle acque prospicienti San Foca, e in particolare nei due punti di sondaggio individuati e autorizzati a 100 e 250 metri dalla costa, dove non è possibile operare altrimenti (perché i bassi fondali non consentono l’utilizzo di una nave). “Ricordiamo  - si legge in una nota diramata da Tap - che il 26 febbraio scorso si era chiusa la prima parte di questa campagna di Il Seno di Levante del porto di Brindisisondaggi, effettuata dalla nave Nautical Tide su altri sette punti lungo il previsto tracciato del gasdotto sottomarino.”

Tap comunica inoltre di aver riaperto le procedure per l’acquisizione di forniture e si appresta dunque ad avviare nuove prequalificazioni per i beni e servizi necessari alla realizzazione del gasdotto. “La nuova procedura di prequalificazione  - scrive la società - garantirà nel migliore dei modi a fornitori nazionali ed internazionali la possibilità di partecipare alla realizzazione di questo importante progetto strategico”.

Le procedure di acquisizione di beni e servizi riguarderanno le seguenti principali aree: Engineering Procurement Construction (“la maggior parte dei fornitori ai quali sarà chiesto quest’anno di prequalificarsi  dovrà farlo per servizi di Engineering Procurement Construction, per esempio nei campi della realizzazione di condotte sottomarine e sulla terraferma e della costruzione di stazioni di compressione e di terminali di ricezione di gasdotti”); Contratti di fornitura (includono la fornitura di tubi d’acciaio, sistemi Scada di controllo e acquisizione dati, valvole di grande diametro per gasdotti).

Questi contratti saranno gestiti direttamente da Tap, che pubblicherà un avviso di gara sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea per ciascuno dei contratti da assegnare. Alle gare potranno partecipare aziende con significativa esperienza nel settore. Il primo avviso di gara pubblicato riguarda la prequalificazione dei potenziali fornitori per la costruzione di strade di accesso e ponti in Albania. Altri avvisi di gara saranno pubblicati nei prossimi mesi.

“Tap – si legge ancora nel comunicato - sollecita tutte le aziende con significative esperienze nel settore, comprese quelle che avevano già presentato domanda, a partecipare a questa nuova tornata di prequalificazioni. Ed è peraltro pronta a fornire in modo trasparente assistenza alle aziende in ordine alla partecipazione alle procedure di offerta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasdotto Tap: partirà da Brindisi la piattaforma per i sondaggi sottomarini

BrindisiReport è in caricamento