menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fornitura di energia, in tre assolti dalle accuse di truffa e falso

I brindisini erano finiti sotto processo per un contratto sottoscritto nel mese di febbraio 2010 tra un utente e una società mandataria dell’Enel: per il Tribunale “non hanno commesso i fatti”. Anche per il pm stessa conclusione

BRINDISI – Il Tribunale di Brindisi ha riconosciuto, con sentenza, la professione di innocenza di tre brindisini finiti sotto processo per un contratto di fornitura di energia proposto a un utente, da una società mandataria dell’Enel: erano accusati di truffa e falso in concorso tra loro.

La pronuncia favorevole è arrivata nella serata di venerdì scorso per Leonardo Antonio De Giorgi, 29 anni; Giovanni Quarta, 34, e Maria Margarito, 27 (quest’ultima difesa dall’avvocato Luca Leoci). Analoga richiesta, a conclusione del dibattimento incardinato davanti al Tribunale in composizione monocratico, era stata avanzata dal rappresentante della pubblica accusa.

I tre hanno affrontato il processo dopo la citazione diretta a giudizio, a conclusione delle indagini preliminari coordinate dal pubblico ministero Pierpaolo Montinaro, in relazione a un contratto per la fornitura di energia risalente al mese di febbraio 2010.

Il servizio era stato proposto a un utente, inizialmente riconosciuto come parte offesa, da una società mandataria di Enel Energia spa: i tre imputati secondo la prospettazione della Procura avrebbero indotto in errore il cliente e il gestore apponendo “la falsa sottoscrizione dell’utente sul contratto di fornitura” e in tal modo avrebbero “procurato a se stessi un ingiusto profitto, pari alla commissione ottenuta per la firma del documento e al canone da pagare”.

L’istruttoria dibattimentale ha portato lo stesso pm ad aderire alla richiesta di assoluzione invocata dal penalista, poi riconosciuta dal giudice in sentenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento