Cronaca

Carcere di Brindisi, i detenuti adottano un cane randagio

Stanno lavorando per costruire una cuccia di legno: si chiama Alice e ha trovato casa nel giardino interno della strutturale circondariale di via Appia

Nella foto Alice: è il randagio adottato dai detenuti del carcere di Brindisi

BRINDISI – Si chiama Alice, è la cagnolina di pochi mesi che di recente ha trovato casa nel cortile interno del carcere di Brindisi: è stata adottata dai detenuti, ristretti nella struttura circondariale di via Appia, diventandone la mascotte.

 cane carcere 2-2Come si arrivato lì quel randagio, un batuffolo di colore nero con le zampette bianche, se lo chiedono gli avvocati, alcuni dei penalisti del foro di Brindisi sono riusciti a scattare qualche foto della cucciola che ormai ha conquistato il cuore di tutti, compreso il personale in servizio nella struttura.

“Probabilmente è arrivata dal canile”, sostiene uno dei legali che ha postato la foto di Alice su Facebook, colpito non solo dalla tenerezza del cucciolo, ma dall’iniziativa dei detenuti. “L’importante è che stia bene e che abbia trovato chi si prende cura di lei, perché i cani si adottano: è un gesto d’amore”.

cane carcere 3-2Ogni giorno, infatti, c’è chi le porta acqua e cibo e Alice ringrazia facendo le fusa: il suo posticino è in un angolo del giardinetto, diventato ormai la sua casa ed è qui che alcuni detenuti hanno pensato di costruire una cuccia per permettere alla cagnolina di ripararsi dal sole e dalla pioggia.

L’iniziativa è di alcuni brindisini, autorizzati dalla direzione del penitenziario a svolgere lavori esterni, tra i quali figura la manutenzione del giardino. Ci sono imputati in attesa di giudizio dopo essere stati raggiunti da ordinanza di custodia cautelare e indagati arrivati in via Appia di recente. Gli uni e gli altri diventati genitori adottivi di Alice.

 Nei giorni scorsi hanno iniziato la “progettazione” della cuccia che sperano di realizzare in tempi stretti, visto che la stagione estiva è alle porte e Alice ha bisogno di un tetto per sottrarsi al sole cocente. E lo avrà per mano dei detenuti di Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Brindisi, i detenuti adottano un cane randagio

BrindisiReport è in caricamento