menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una tonnellata e mezza di marijuana sul camion dei traslochi: due arresti

Il mezzo è stato fermato dai finanzieri all'uscita dell'area di Torre Guaceto: trovati 63 pacchi di droga

BRINDISI - Camion nei trasporti all'apparenza, in realtà mezzo di trasporto per droga: una tonnellata e mezza di marijuana imballata in 63 cartoni nascosti nella "pancia" del mezzo pesante, intercettato dai finanzieri all'uscita dell'area di Torre Guaceto e inseguito. In due sono stati arrestati: Marco Mastro, 40 anni, autista, originario di Martina Franca, in provincia di Taranto, e un cittadino di nazionalità  albanese, Sokol Nelaj, 32 anni.

mm-2Il controllo sfociato nella scoperta del maxi carico di droga è avvenuto domenica notte. Una pattuglia ha notato sulla litoranea di Brindisi un automezzo commerciale, un Fiat Iveco di rilevanti dimensioni, mentre usciva da una stradina del Parco Nazionale di Torre Guaceto, zona notoriamente protetta e quindi inaccessibile ai mezzi, nonché frequente teatro di sbarchi di sostanze stupefacenti provenienti dall’Albania.

ns-2Sul retro del cabinato, c'era la scritta "Traslochi". I finanzieri hanno visto che il mezzo abbandonava frettolosamente la strada per immettersi sulla strada statale 379,  in direzione Bari. Il sospetto che potesse esserci qualcosa di strano ha spinto i militari delle Giamme Gialle a seguire il camion: ne è scaturito un inseguimento durato qualche minuto, fino a quando il Fiat Iveco non si è fermato al lato della strada. Il controllo all'interno ha dato ragione ai finanzieri: all’interno del vano di carico c'eranno diversi involucri assicurati con nastro isolante e cellophane, contenenti  marijuana. 

I militari hanno contato 63 colli, per un peso complessivo pari a chilogrammi 1.537. Tutto posto sequestro unitamente all’automezzo utilizzato per il trasporto mentre i due  tratti in arresto sono stati condotti  presso la casa circondariale di Brindisi, in attesa dell'udienza di convalida con relativo interrogatorio davanti al gip del Tribunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento