Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Ceglie Messapica

Vendeva funghi senza autorizzazione: multa da 344 euro

Sanzione amministrativa per un ambulante di Ceglie Messapica sorpreso dagli uomini della Forestale: il Comune non aveva dato il nulla osta per la vendita dei funghi epigei

CEGLIE MESSAPICA – Funghi epigei venduti al mercato, senza l’autorizzazione del Comune: l’ambulante è stato sanzionato con una multa da 344 euro dagli uomini della Forestale che negli ultimi giorni hanno sottoposto a controllo la zona del mercato di Ceglie Messapica.

Tra i venditori di funghi, ne hanno scoperto uno che non aveva ancora ottenuto il via libera degli uffici comunali: il documento è necessario per la vendita al pubblico così come lo è la certificazione rilasciata dagli uffici della Asl, allo scopo di garantirne la commestibilità.

“L’autorizzazione comunale per la vendita di funghi epigei è una pratica di carattere amministrativo che, se in apparenza poco o niente ha a che vedere con la tutela della salute dei consumatori, rappresenta in realtà un ulteriore controllo ed una garanzia aggiuntiva a tutela della salute dei consumatori”, ricordano dalla Forestale.

“L’osservanza di tale normativa che prescrive il possesso da parte del rivenditore di una specifica autorizzazione relativa all’attività di commercializzazione di funghi freschi epigei, fa sì che si eviti che il raccoglitore occasionale, dopo aver raccolto funghi, si improvvisi anche venditore, con tutti i rischi che ciò potrebbe comportare”.

Sono autorizzati alla raccolta dei funghi epigei solo coloro che hanno superato gli esami per il conseguimento dell’apposito tesserino, che viene rilasciato a conclusione di un corso finalizzato sia al riconoscimento delle specie fungine che alla conoscenza dei rischi che il consumo di alcune di esse (da lasciare rigorosamente dove sono state trovate) potrebbe procurare all’incauto consumatore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendeva funghi senza autorizzazione: multa da 344 euro

BrindisiReport è in caricamento