menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il furgone dell'ambulante dato alle fiamme nella notte

Il furgone dell'ambulante dato alle fiamme nella notte

Notte di fuoco tra Commenda e Sant’Elia: arrestato un brindisino

Ford Focus in fiamme in piazza Favretto: in carcere Claudio Ostuni, identificato dai carabinieri e accusato di stalking, incastrato dalle telecamere di un bar. Distrutto il camion di un venditore di frutta e verdura parcheggiato nel piazzale del market Paolo Valente

BRINDISI – Notte di fuoco a Brindisi, dove sono stati incendiati il furgoncino di un ambulante di frutta e verdura, parcheggiato nel piazzale del market Paolo Valente, quartiere Commenda, e una Ford Focus in piazza Favretto, rione Sant’Elia. Il presunto autore del rogo che ha distrutto l’auto è stato arrestato dai carabinieri del Norm: Claudio Ostuni, 42 anni, sarebbe stato incastrato dalle immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza di un bar della zona. Movente riconducibile a screzi di natura condominiale con il proprietario della Ford, un pensionato. E' accusato di stalking ai danni dell'anziano.

incendi auto e furgone brindisi 14102018 (2)-2

Il camioncino

Il primo rogo è divampato attorno alle 3,30. A chiamare il centralino dei vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi sarebbe stato il proprietario del furgone. Nel rione Commenda è molto conosciuto perché ogni giorno vende frutta e verdura di stagione, nel tempo è diventato un punto di riferimento per chi risiede nella zona

“Venite, fate presto: mi hanno incendiato il camioncino”. Il tempestivo arrivo dei pompieri con l’autobotte ha impedito che le fiamme raggiungessero auto parcheggiate nelle vicinanze, ma il furgone è andato distrutto. Altre telefonate sono arrivate dai residenti della zona.

incendi auto e furgone brindisi 14102018 (3)-2

Sul posto, anche i carabinieri ai quali spetta il compito di identificare l’autore dell’incendio e stabilire il movente dell’azione di fuoco. Certa, infatti, la natura dolosa del rogo. Elementi utili alle indagini potrebbero arrivare dalla visione delle immagini registrate da telecamere che si trovano nei pressi del piazzale del market.

incendi auto e furgone brindisi 14102018-2

L’auto in fiamme e il presunto autore

Le immagini sarebbero state determinanti per risalire all’autore dell’incendio che un’ora dopo, attorno alle 4,25, ha distrutto una Ford Focus, parcheggiata in piazza Favretto, nel quartiere Sant’Elia, di proprietà di un pensionato residente in una palazzina poco distante: quei video, stando a quanto si apprende, hanno permesso di fermare un uomo, con l’accusa di danneggiamento.  Lo hanno identificato i carabinieri del Norm di Brindisi, agli ordini del tenente Marco Colì, dopo aver acquisito il filmato registrato dalle telecamere di sicurezze di un bar nelle vicinanze. 

incendi auto e furgone brindisi 14102018 (8)-2

L'accusa di stalking

In carcere è finito Claudio Ostuni, 42 anni, di Brindisi, con l'accusa di staking perché le indagini condotte a tempo di record dai carabinieri hanno permesso di accertare che il gesto non sarebbe stata isolato, ma riconducibile a liti per questioni di condominio con il pensionato proprietario dell'auto. Da qui una serie di azioni qualificate come atti persecutori, di conseguenza il pubblico ministero di turno ha disposto l'arresto nella casa circondariale di via Appia.

Ostuni sarà iinterrogato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi nelle prossime ore, in sede di udienza di convalida, alla presenza del difensore Vincenzo Lanzillotti, avvocato del foro di Brindisi.

articolo aggiornato alle 12,48

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento