menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione della pista di atletica leggera Montanile

Progetto per 700mila euro: mezzo milione da fondi del bando sport e periferie, il resto con residui di mutuo contratto con la cassa Depositi e prestiti

BRINDISI – Questa potrebbe essere la volta buona per ridare dignità alla pista di atletica leggera intitolata a Lucio Montanile, rimasto nel cuore degli sportivi: il Comune ha approvato un progetto per la riqualificazione che prevede interventi pari a 700mila euro.

Il progetto

Oreste Pinto-3Per i lavori, l’Amministrazione intende attivare due canali di finanziamento: da un lato, il bando Sport e periferie, al quale attingere – in caso di ammissione - per coprire la spesa per  mezzo milione di euro, dall’altro i fondi messi a disposizione dall’Ente e derivanti da una quota parte di residui di prestiti già ottenuti (200mila euro).

Gli interventi da realizzare, stando a quanto elencato nel progetto sono i seguenti: rimozione degli elementi dei cordoli in alluminio, sostituzione di tutta la pavimentazione della pista che tutto può essere ad oggi, fuorché una corsia per atletica; rimozione delle radici superficiali con leggera fresatura della pavimentazione; correzioni di alcuni dislivelli longitudinali nei tratti in curva, mediante piccole colate di resina (da eseguire prima della posa della nuova pavimentazione”.

Si rendono necessari, inoltre: un nuovo tappetino prefabbricato in gomma da incollare sul sottofondo bituminoso con speciali adesivi da rivestire con uno strato di resina performante; segnaletica orizzontale come da regolamento Fidal (Federazione di atletica leggera), sostituzione della gabbia del lancio del disco, rifacimento delle pedane, manutenzione delle fosse di atterraggio in sabbia dei salti in lungo e triplo. E poi: manutenzione straordinaria della tribunetta, dei locali adibiti a deposito, revisione e ripristino dell’impianto di amplificazione con sostituzione degli altoparlanti e dell’impianto di irrigazione e, infine, realizzazione di un sistema di videosorveglianza.

L’appalto

I lavori a base d’asta ammontano a 544.600 euro, a quali si aggiungono 16.338 euro per gli oneri per la sicurezza. Ci sono l’iva al 22 per cento pari a 123.406,36, spese tecniche, spese per la pubblicità, imprevisti. Totale: 700mila euro. L’importo con il relativo progetto sono stati inseriti nel programma triennale delle Opere pubbliche del Comune di Brindisi 2018-2020 e nell’elenco annuale 2018, dopo l’approvazione del commissario straordinario con i poteri del Consiglio comunale.

L’incognita, ad oggi, è costituita dall’esito della candidatura al bando pubblicato sulla Gazzetta ufficiale lo scorso 5 novembre. A Palazzo di città sono fiduciosi, tanto è vero su proposta dell’assessore allo Sport, Oreste Pinto, la Giunta ha approvato i “lavori di rigenerazione e adeguamento della pista di atletica leggera nel complesso sportivo in contrada Masseriola per l’attività agonistica nazionale e internazionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento