menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amore, telefonini e appropriazioni indebite: due denunce

I carabinieri di Villa Castelli e Brindisi si sono occupati di due vicende a tema su querele delle parti lese

Amore e smartphone, qualche volta finisce male. A Villa Castelli i carabinieri della stazione cittadina hanno denunciato per appropriazione indebita una donna del luogo che si sarebbe appropriata di due telefonini durante la sua relazione sentimentale con l’uomo che li aveva acquistati. Estintasi la passione, i telefonini non sono mai tornati indietro (in senso metaforico). Da qui la denuncia presentata all’Arma locale.

A Brindisi, invece, nessuna amore finito, ma solo una “interferenza” da parte di un fratello di lui. Infatti i carabinieri hanno denunciato il giovane per appropriazione indebita, al termine dei dovuti accertamenti svolti in seguito a querela sporta dalla parte lesa, poiché si sarebbe appropriato  indebitamente di una batteria portatile per smartphone, lasciata occasionalmente presso la sua abitazione dalla ragazza del fratello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento