menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Brindisi ci sono anche i ladri di altalene: rubate quelle del Casale

Erano state sostituite di recente nel parco giochi. Distrutto un lampione e danneggiata la casetta: sul posto vigili urbani e operai della Multiservizi

BRINDISI – Sparite nella notte tutte le altalene (nuove) del parco giochi del quartiere Casale, a Brindisi. Rubate. Sì, a Brindisi c’è anche chi si rende responsabile di furto – perché di questo si tratta – di giochi per i più piccoli e di danneggiamento ai lampioni e alla casetta di Biancaneve presenti all’interno.

Vandalismo parco giochi Casale 4-2

I commenti dei residenti e dei genitori dei piccoli che nel fine settimana, durante le belle giornate, sono ospiti del parco si sprecano. Parole di condanna del gesto che evidentemente testimonia come in città non ci sia senso civico, non si conosca neppure il significato di un termine come rispetto, di come sia astratto il senso di appartenenza e di comunità. Tutto quello che è a normale, ciò che dovrebbe essere ordinario e reale, a Brindisi non lo è.

Non è concepibile che si rubino le altalene. Chi mai farebbe una cosa del genere? Bella domanda. E’ successo nella notte o nelle prime ore della mattina. Fatto sta che non ci sono più. Hanno portato via tutte quelle che il Comune di Brindisi aveva fatto sostituire di recente dopo le proteste sulle condizioni di sicurezza del parco. Sono riusciti a entrare nel parco, a smontare le altalene e portarle via.

Vandalismo parco giochi Casale-2

L’allarme è stato dato questa mattina e sul posto sono arrivati i vigili urbani e gli operai della Multiservizi. Non potevano crederci neppure loro. “Roba da pazzi”, si sono lasciati scappare. “Chiamateli come volete, qualsiasi cosa pensate, questa gente se la merita tutta”, aggiunge qualche altro. “Possibile che non si riesca mai a dare una notizia positiva in questa città? Prima l’incendio al PalaMelfi, ora le altalene: dove viviamo?”. La risposta probabilmente più ovvia è: in una città che città non lo è. E questo fa male. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento