Cronaca Villa Castelli

A caccia con armi e munizioni clandestine: nei guai cacciatore di frodo

Oltre a non avere licenza di caccia, non aveva neanche il porto d'armi. Il 67enne Mario Santoro, di Villa Castelli, è stato arrestato nella giornata di ieri mentre cacciava abusivamente in contrada Racinola, nelle campagne di Villa Castelli. La stagione venatoria si chiudeva ufficialmente proprio ieri

VILLA CASTELLI – Oltre a non avere licenza di caccia, non aveva neanche il porto d’armi. Il 67enne Mario Santoro, di Villa Castelli, è stato arrestato nella giornata di ieri mentre cacciava abusivamente in contrada Racinola, nelle campagne di Villa Castelli. La stagione venatoria si chiudeva ufficialmente proprio ieri.

Gli  spari  hanno allertato una pattuglia della polizia Provinciale del distaccamento di Ostuni, impegnata in un servizio di controllo del territorio. In ausilio della Provinciale è intervenuto anche un equipaggio di carabinieri della stazione di Villa Castelli al comando del maresciallo D’Ammacco.  Santoro, bracciante agricolo in pensione, è stato sorpreso con un fucile da caccia calibro 12 con matricola abrasa, 29 cartucce calibro 12, due coltelli a serramanico e tre richiami per uccelli.

Il tutto è stato posto sotto sequestro. Condotto in caserma, il 67enne è stato arrestato in regime di domiciliari con l’accusa di ricettazione (si presume infatti che l’arma sia rubata, ma è pressoché impossibile risalire al legittimo proprietario visto la punzonatura della matricola), detenzione e porto illegale di armi clandestine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A caccia con armi e munizioni clandestine: nei guai cacciatore di frodo

BrindisiReport è in caricamento