Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca San Pietro Vernotico

A Campo di Mare i grillini puliscono la spiaggia, raccolti 20 sacchi di rifiuti

Mentre si organizza la rimozione della posidonia, e si stabilisce chi deve fare cosa (secondo precisi appalti e procedure) per rendere il litorale fruibile per i villeggianti (visto che l'estate è ormai arrivata), qualcuno si rimbocca le maniche e pulisce la spiaggia e riempie 20 grandi sacchi di spazzatura, accuratamente differenziata

CAMPO DI MARE – Mentre si organizza la rimozione della posidonia, e si stabilisce chi deve fare cosa (secondo precisi appalti e procedure) per rendere il litorale fruibile per i villeggianti (visto che l’estate è ormai arrivata), qualcuno si rimbocca le maniche e pulisce la spiaggia e riempie 20 grandi sacchi di spazzatura, accuratamente differenziata.

È accaduto ieri a Campo di Mare, marina di competenza del Comune di San Pietro Vernotico dove una decina di “volontari” del gruppo sanpietrano del Movimento cinque stelle, armato di sacchi e rastrelli ha ripulito decine di metri quadri di arenile, precisamente la distesa di sabbia compresa tra lido Calidoski e lido Gogò, la zona più frequentata da cittadini e turisti.

La campagna elettorale è veramente lontana, si chiedeva qualcuno. Perché questa gente sta pulendo la spiaggia? Spetta agli organi competenti, a chi è pulizia spiaggia 5 stelle-2pagato per farlo. “Perché siamo cittadini che vogliono lavorare per il paese e per farlo, per rendere alcuni spazi confortevoli, non c’è bisogno di occupare qualche poltrona - spiega Nicola Toraldo, portavoce del gruppo, candidato sindaco alle ultime elezioni amministrative col Movimento 5 stelle di San Pietro Vernotico, scelto da 376 elettori – non sono i voti che ti danno l’autorità per rispettare i luoghi dove vivi. Basta collaborare, rimboccarsi le maniche e fare del tuo meglio. Molti sanpietrani hanno creduto nel nostro Movimento, si sono identificati nei nostri ideali, per quella gente ma anche per tutti gli altri, noi sentiamo il dovere e il bisogno di fare qualcosa per il paese, con gli strumenti che abbiamo. Senza polemiche o mettere in atto forme di protesta, non servono”. L’appuntamento era alle 18 di ieri, lunedì 15 giugno. La spiaggia era popolata da poche persone, qualcuno quando ha visto uomini e donne giovani e meno giovani raccogliere plastica, vetro, carta e legno dalla sabbia si è unito al gruppo.

“E’ stato piacevole vedere che qualcuno si è alzato dalle sdraio ed è venuto ad aiutarci, ma commovente è stata la reazione di alcuni bambini molto piccoli che prendevano le carte o pezzi di plastica e ci chiedevano dove andavano riposti” La raccolta dei rifiuti, infatti, è stata differenziata e sarà poi smaltina secondo le procedure. “Basta veramente poco per far capire ai più piccoli, che poi sono le generazioni future, come ci si deve comportare con i rifiuti, per loro era un gioco ma avevano capito perfettamente che il materiale raccolto non andava mischiato e che andava tolto dalla sabbia”. Per chi si chiede se si è trattato di un singolo episodio Toraldo risponde, sempre a nome del gruppo che rappresenta che “di certo non ci fermeremo qui, probabilmente torneremo a pulire la spiaggia o faremo altri interventi, c’è tanto da fare”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Campo di Mare i grillini puliscono la spiaggia, raccolti 20 sacchi di rifiuti

BrindisiReport è in caricamento