Cronaca Francavilla Fontana

A Francavilla nasce l’ “Oscar dello Sport”: premi per otto campioni

La prima edizione si terrà il 28 dicembre all’interno del cinema teatro Italia di Francavilla Fontana, a partire dalle 19. Nel corso della manifestazione gli otto atleti francavillesi che si sono contraddistinti nel corso del 2015 per i risultati sportivi conseguiti, saranno premiati da ospiti d’eccezione

FRANCAVILLA FONTANA - Il 2015 si è rivelato per lo sport francavillese un anno straordinario. Calcio, atletica, ginnastica, boxe, equitazione, tiro, lancio del peso, ginnastica: è interminabile l’elenco delle discipline nelle quali gli sportivi nati e cresciuti a Francavilla Fontana hanno scalato e conquistato nel corso dell’anno i vertici di podi e classifiche d’Italia, ma anche d’Europa. Accadeva in passato, succede tutt’ora. Per ringraziare e celebrare i propri campioni e riconoscere loro anche istituzionalmente i giusti meriti, l’Amministrazione comunale di Francavilla Fontana, su impulso dell’assessore Nicola Cavallo, ha deciso di istituire l’Oscar dello Sport: una serata evento interamente dedicata a loro, ai tanti figli di questa città che nel corso del 2015 si sono distinti per meriti sportivi, regalando prestigio e gioie non solo a sé stessi, alle proprie famiglie e società, ma anche a tutta la comunità francavillese.oscar-dello-sport-1-3

La prima edizione dell’ “Oscar dello Sport” si terrà il 28 dicembre all’interno del cinema teatro Italia di Francavilla Fontana, a partire dalle 19. Nel corso della manifestazione, la cui condizione è affidata al giornalista Michele Iurlaro, gli otto atleti francavillesi che si sono contraddistinti nel corso del 2015 per i risultati sportivi conseguiti, saranno premiati da ospiti d’eccezione. E uno di loro, il più votato nel sondaggio attivo sul sito www.lostrillonenews.it, riceverà dalle mani del presidente provinciale del Coni Nicola Cainazzo l’Oscar dello sport di Francavilla Fontana, edizione 2015.

Nel corso della serata saranno consegnati anche altri riconoscimenti, quali il premio alla carriera e il “Premio Quercia”. E non mancheranno contributi video, esibizioni dal vivo e momenti di spettacolo. “Lo sport - spiega l’assessore Nicola Cavallo, ideatore dell’iniziativa patrocinata dal Comune di Francavilla Fontana - non è solo competizione fine a se stessa. Lo sport è una fabbrica di valori, è una scuola di vita, una palestra dove ogni giorno si allenano muscoli che formano la persona e il cittadino, dove ogni atleta di ogni età apprende il rispetto per le oscar-dello-sport-logo-2regole, il valore della lealtà, della collaborazione, del sacrificio, dell’impegno. Lo sport, insomma, plasma non solo atleti migliori. Ma anche cittadini migliori. Ed è giusto che tutto ciò sia riconosciuto e celebrato. Anche dalle istituzioni”.

Lo spirito della manifestazione, che si replicherà ogni anno, è interamente riassunto in un’immagine: il logo dell’Oscar dello Sport ideato dalla responsabile per la comunicazione dell’evento Marianna Balestra. Nell’icona i 5 anelli olimpici sono sovrapposti fra loro a formare un unico ovale, il contorno di un viso, sormontato dalla corona degli Imperiali, simbolo di Francavilla Fontana. L’unione dei cinque anelli, ognuno dei quali rappresenta un continente, esprime l’idea di unità tra i popoli, senza barriere e conflitti. Un messaggio di pace e comunione di cui lo sport può e deve essere ambasciatore in ogni angolo del mondo.

Ecco gli atleti. Gianni Barbaro (foto a destra). Perito elettronico, nasce a Francavilla l’8 agosto del 1996. Impiegato nelle attività di famiglia, sogna la Gianni Barbaro-2carriera militare nell’esercito. Oltre a questo, è soprattutto un campione di boxe francese savate, che definisce uno sport da combattimento efficace ed elegante. Una passione, la sua, nata 9 anni fa, nel 2006. Comincia l’attività agonistica nel 2010/2011 all’età di 14 anni, partecipando al primo campionato italiano categoria -65 Kg Cadette (15-16 anni) classificandosi primo. Nel 2013 si laurea vicecampione italiano Juniores categoria -70 Kg. Convocato nella Nazionale Under 21 si aggiudica il match internazionale Italia-Belgio. Sempre nel 2013 trionfa nella Coppa del Presidente. Nel 2014 è campione italiano Juniores -70 Kg. Nel 2015 trionfa ai campionati nazionali Senior (over 18) -70 Kg. E poi, ancora, un bronzo ai Mondiali Juniores -70 Kg e un argento agli europei Senior della stessa categoria.

Alessandra Delli Santi-2Alessandra Delli Santi (foto a sinistra). 19 anni, maturità al Classico “Vincenzo Lilla”, sogna di entrare nelle forze dell’ordine. Senza, però, trascurare la sua grandissima passione: quella per l’equitazione. Sport che ama da quando era solo una bambina e che l’ha condotta a raggiungere importanti risultati a livello regionale e nazionale a cavallo della sua fedele “Celine de Finibus Terrae” con cui si allena presso il centro ippico Argentone di Oria. Quest’anno si è laureata campionessa nazionale di Cross Country categoria “regolarità”.

Francesco Gallù (foto a destra). È un calciatore, esterno sinistro della Virtus Francavilla Calcio. Nasce nella Città degli Imperiali il 14 ottobre 1987 e già all’età di cinque anni s’iscrive alla scuola calcio Sporting nella quale rimane fino ai Giovanissimi. Nel 1998, dopo la fusione tra Sporting e Futura, disputa in Francesco Galló-2questo nuovo team il campionato Allievi. Nel 2003, a 16 anni, lo chiama l’Asd Francavilla Calcio, dove esordisce in Eccellenza contro il Copertino. Nello stesso anno viene convocato dalla Rappresentativa pugliese come migliore “under”. Nel 2004 è al Brindisi, in serie D. L’anno successivo torna nella sua Francavilla, nuovamente in Eccellenza e fa di nuovo parte della Rappresentativa pugliese con cui trionfa al Torneo delle Due Sicilie e al Torneo delle Regioni. Subito dopo giunge la convocazione nella Nazionale Dilettanti Under 18.

Un infortunio al ginocchio ne blocca però l’ascesa verso i professionisti. Dopo la guarigione, viene ceduto al Cerignola (Eccellenza). I tre anni trascorsi lontano non scalfiscono il suo essere francavillese doc, e infatti torna nuovamente nella sua squadra del cuore, che milita in Eccellenza. Disputa il primo, storico derby contro la Virtus prima della definitiva fusione tra le due compagini da cui è nata la Virtus Francavilla Calcio del presidente Antonio Magrì. Lo scorso anno ha collezionato 29 presenze e un gol nel campionato di Eccellenza e ha contribuito alla conquista dello storico triplete (campionato-Coppa Italia nazionale e Coppa Puglia). Nella stagione in corso, quella della serie D, ha già timbrato il cartellino 14 volte, risultanto spesso tra i migliori in campo. Sogna di trionfare nella D e di portare la sua città nell’olimpo dei professionisti.

Francesco Guarino-2Cosimo Guarino (foto a sinistra). Nasce il 14 settembre 1997 a Francavilla e studia all’Istituto tecnico industriale “Fermi”. Ed è un campione di boxe francese savate. Un’attività che inizia all’età di 7 anni, ma che diviene agonistica nel 2010, quando partecipa al primo campionato italiano classificandosi al primo posto nella categoria -52 Kg Junior. L’anno dopo è secondo ai campionati nazionali di “assalto” di Vignole. Nel 2012 è nuovamente secondo ai campionati italiani di savate “assalto” -56 Kg di Rimini. Nel 2013: primo posto nella Coppa del presidente, primo posto nel campionato italiano di “assalto”, esordio e terzo posto ai campionati mondiali junior svoltisi in Serbia. Nel giugno 2014 partecipa all’internazionale Italia-Serbia vincendo l’incontro e nell’ottobre dello stesso anno si qualifica terzo agli Europei Junior -60 Kg tenutisi in Francia. Quest’anno si è piazzato secondo ai campionati italiani e ha conquistato l’argento agli Europei di savate Senior dello scorso ottobre a Budapest.

Emanuel Lopalco (foto a destra). Classe ’92, è diplomato all’Istituto tecnico commerciale “Giovanni Calò” di Emanuel Lopalco-2Francavilla. Gli piacciono e pratica calcio e ciclismo, ma soprattutto è un formidabile tiratore. Appassionato di tiro sportivo, è iscritto da appena un anno all’associazione Dynamic shooting club di Oria. Quest’anno si è laureato campione nazionale ai campionati di Gornate Olona in provincia di Varese.

Riccardo Pentassuglia (foto a sinistra). Nato a Francavilla il 7 maggio del 1994, è un atleta di ginnastica aerobica. Quando aveva 9 anni comincia ad appassionarsi a questo sport nelle fila della Asd Francavilla dopo aver ammirato il suo allenatore, Vito Iaia, esibirsi in un saggio di fine anno. Pentassuglia vince nel 20014 il suo primo titolo italiano nell’individuale maschile per poi recitare un Riccardo Pentassuglia-2ruolo da protagonista ai campionati del mondo del 2008 e a quelli europei del 2013. Nel frattempo colleziona medaglie anche in Italia. Nonostante i tanti impegni nello sport, Riccardo è laureando in Economia aziendale e appassionato di musica moderna.

Francesca Raffaella (foto a destra) Nasce a Francavilla il 24 giugno 1998 e frequenta il quarto anno presso l’Istituto tecnico commerciale “Calò”. Comincia a praticare diversi sport fin da piccola, ma è in quinta elementare – grazie a un progetto scolastico – che capisce quale sarà il suo futuro: l’atletica. Niente più che un gioco fino all’incontro con il professor Cosimo Taurisano, che la Francesca Raffaello-2indirizza subito verso i lanci. Perché non provare il getto del peso? Ed è amore a prima vista, una passione che porta Francesca a trionfare fin dagli esordi. Record regionale tra i ragazzi (2 Kg) e poi anche tra gli allievi (3 Kg). Nel 2015 si piazza seconda ai campionati nazionali di Ancona, prima ai campionati studenteschi di Desenzano, terza ai campionati italiani di Milano e prima ai Cds nelle categorie allievi e assoluti. Nonostante per sei giorni alla settimana dedichi due ore agli allenamenti, si dedica con profitto allo studio e alle amicizie.

Francesco “Felype” Spinelli (foto a sinistra). Nasce a Francavilla il 25 gennaio 1997e all’età di 15 anni inizia a praticare il pugilato sotto la sapiente guida del maestro Francesco Corvino dell’associazione Francesco Spinelli 'Felype'-2pugilistica francavillese. Il primo grande risultato giunge nel 2014, quando si classifica secondo nella categoria “pesi supermassimi” youth. Un piazzamento che gli vale la chiamata in Nazionale. Nel 2015 conquista la medaglia d’oro dei pesi massimi, che gli consentirà di continuare a militare nella selezione azzurra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Francavilla nasce l’ “Oscar dello Sport”: premi per otto campioni

BrindisiReport è in caricamento